Bluem, ecco i singoli “Mercoledì” e “Giovedì” dal nuovo disco “Notte”

Foto di Jasmine Farling

Dopo i singoli “Lunedì” e “Martedì”, Bluem, progetto di Chiara Floris, giovane cantautrice e produttrice sarda classe ’95, pubblica i nuovi brani “Mercoledì” e “Giovedì” che anticipano “Notte”, il primo album in italiano in uscita il 28 maggio per Peermusic Italy.

Mercoledì
Un brano che va contro corrente rispetto alle altre canzoni del disco: anziché cercare di trattenere un qualcosa o un qualcuno, vuole lasciarlo andare, a tutti i costi. Il brano è nato in meno di un’ora in una sorta di jam session e parla di un’invasione del proprio spazio che non viene tollerata. È un brano che pone fine a un confronto, riconosce e respinge con successo un elemento tossico dalla propria vita. <<Se da una parte dona un senso di liberazione, dall’altra ci fa riflettere su quanto sia difficile salvaguardare il proprio bene con altrettanta lucidità e naturalezza quando siamo coinvolti in una storia d’amore>>.

Foto di Jasmine Farling
Foto di Jasmine Farling

Giovedì
Rappresenta il momento in cui si decide di fare attivamente qualcosa per liberarsi. Un intimo momento di confessione in cui si riconoscono sia le proprie colpe che quelle dell’altro e si fa un giuramento a se stessi di non tornare più indietro. Nata da un giro di piano ispirato a “Nombreux” di Angèle, il brano si apre in un beat inaspettato che introduce a una seconda parte più ritmata, rappresentativa del momento di presa di coscienza e di cambiamento, e si chiude con voci parlate che leggono alcune note scritte da Bluem nel suo diario: <<mi ero resa conto di aver raggiunto un limite. Descrivono degli scenari che avevo in testa che mi aiutavano a processare quel sentimento, e a riconoscerne la pericolosità>>.

Ascolta “Mercoledì” e “Giovedì” di Bluem.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.