Gli Imagine Dragons sono (ancora) una rock band

Imagine Dragons dal vivo il 2 giugno 2019 alla Visarno Arena di Firenze
Imagine Dragons – Foto di Live Nation Italia

Imagine Dragons are still a rock band. Forse in inglese suona meglio ma il concetto rimane lo stesso. La band che ha conquistato le classifiche mondiali – e in particolare quelle italiane – negli ultimi anni è arrivata alla Visarno Arena di Firenze per l’unica data europea del tour (se così si può chiamare) di presentazione di “Origins”. Più che un tour diremo un antipasto di quello che potrebbe aspettare i fan degli Imagine Dragons nei prossimi mesi, soprattutto nell’estate 2020.

Ad aprire la giornata musicale ci pensa Birthh seguita da Fil Bo Riva e dal figlioccio di Noel Gallagher, Jake Bugg, che per un’ora intera propone il suo repertorio composto da 4 album – il quinto è in uscita molto presto. Alle 21 e qualche minuto ecco i 60mila presenti al Parco delle Cascine esplodere in un boato per l’ingresso degli Imagine Dragons, replicando così il successo di nemmeno un anno prima al Milano Rocks.

FIRENZE ROCKS 2019 – PROGRAMMA E PREZZI

Imagine Dragons dal vivo il 2 giugno 2019 alla Visarno Arena di Firenze
Imagine Dragons – Foto di Live Nation Italia

L’esplosiva apertura è affidata a “Believer” per poi tuffarsi nell’intera discografia della band per due ore spaccate di concerto. L’audio inizialmente non è dei migliori con le molte pause tra un brano e l’altro ma poi va pian piano migliorando e Dan e compagni si sciolgono di fronte al pubblico arrivato da tutta Europa. “You make me alive…this makes us alive” – dice il frontman guardando in faccia le prime file della Visarno Arena. Le hit ci sono tutte, a partire dalla versione acustica di “Bad Liar” (in assoluto la migliore della serata) – scritta insieme alla moglie Aja Volkman – “Shots”, “Thunder”, “Natural” e la amatissima dai bambini (tantissimi al concerto) “Zero”, colonna sonora dell’ultimo Ralph Spacca Internet.

Dopo la cover dei Police (“Every Breath You Take”), lo show cambia forma, gli Imagine Dragons iniziano a riempire quegli enormi buchi scenici tra un brano e l’altro con le parole di Dan Reynolds che dopo un’ora si scioglie di fronte a quello spettacolo che ha dinanzi, il pubblico. “Ognuno ha il suo percorso, non rinnegatelo” – anticipa un estratto acustico di “Amsterdam” e su “Mouth Of The River” arriva la domanda “Non dipendete da nessuno tranne da voi stessi, siete liberi?”. Dan conquista così con parole laiche i presenti e l’emozione trova il suo picco massimo su “Demons” (“Questa è dedicata a Nathan che ha perso la sua battaglia sul cancro..la sua famiglia è presente stasera, cantiamola tutti per Nathan..”). La depressione che lo ha colpito in adolescenza e la band che lo ha salvato, questo racconta Dan Reynolds mentre con la voce rotta e alcune lacrime che gli toccano il viso porta a conclusione quello che rimane uno show memorabile per gli Imagine Dragons e per la musica contemporanea.
“Torneremo presto, ve lo promettiamo” – con queste parole salutano il pubblico di Firenze. E noi aspetteremo.

Imagine Dragons dal vivo il 2 giugno 2019 alla Visarno Arena di Firenze
Imagine Dragons – Foto di Live Nation Italia

SCALETTA

  1. Believer
  2. It’s Time
  3. Whatever It Takes
  4. Natural
  5. Gold
  6. Bad Liar (acoustic)
  7. Shots
  8. Yesterday
  9. Start Over
  10. Hear Me
  11. Every Breath You Take (The Police cover)
  12. I’ll Make It Up to You
  13. Amsterdam (acoustic)
  14. Rise Up
  15. Mouth of the River
  16. I’m So Sorry
  17. Thunder
  18. I Don’t Know Why
  19. Zero
  20. The River
  21. Demons
  22. Walking the Wire
  23. On Top of the World
  24. Radioactive

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.