La Musica Attuale, terzo appuntamento con La Municipàl: “Un Difetto È Quello Che Ci Distingue Dagli Altri”

La Municipàl

Dopo Le Ore e Mirkoeilcane, arriva sul palco della RUFA nel Pastificio Cecere di Roma La Municipàl, duo indie-pop formato dai fratelli Carmine e Isabella Tundo. Gli artisti pugliesi si raccontano nell’incontro con iCompany e presentano alcuni brani del loro imminente secondo album in studio “Bellissimi Difetti” in uscita il 29 marzo.

La Municipàl hanno vinto il contest 1M Next nel 2018 e si sono esibiti sul palco del Concertone del Primo Maggio in Piazza San Giovanni a Roma e, dopo aver eseguito “Via Coramari” raccontano:

“Ci siamo messi in gioco e siamo saliti sul palco del Primo Maggio per dare un’istituzionalità al gruppo…Il nuovo album “Bellissimi Difetti” è la prima parte di un altro disco che uscirà molto presto..”.

Carmine e Isabella sciorinano lentamente in acustico i brani del nuovo lavoro, dall’ultimo singolo “Finirà Tutto Quanto” – descritto da Carmine come il “Primo brano di speranza che abbia mai scritto” – fino a “Mercurio Cromo” e “Italian Polaroid” fino alla chiusura con “Vecchie Dogane” – ultima traccia del disco prima della ghost track “Iole”.

Nelle 12 tracce di “Bellissimi Difetti” ci sono 4/5 brani dal forte messaggio politico, in “Punk IPA” una citazione di Battisti (“Che sapore avrà questa giornata uggiosa”) e “Isabella” invece è una “presa di coscienza, la consapevolezza che un difetto è quello che ci distingue dagli altri”.

Nell’album anche un omaggio a David Bowie in “Major Tom”:

“È anche un omaggio a mio padre, era un magigore dei vigili urbani, da qui nasce il nome La Municipàl”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.