Layz: «Affascinato Dal Cinema. Il Sogno: Poter Vivere Di Musica»

Layz

“Slevin Flow” è il nuovo Ep del rapper Layz, a un anno dal disco “Lazzaro” (2021) e del rilascio di una serie di singoli nel corso del 2022. Il titolo nasce dalla passione dell’artista per il cinema e deriva dal nome di “Slevin – Patto Criminale”, film citato anche nella traccia “Shmoo”.

Ogni traccia che compone “Slevin Flow” è ispirata ad un film diverso in cui le esperienze di Layz si mescolano con alcuni fatti o personaggi del film a cui fa riferimento creando un unico disegno dalle tinte surreali e a tratti ironiche.

Leggi anche: Matteo Alieno: «Affascinato Dall’Umanità E Dai Sentimenti. Alieni? Siamo Tutti Noi»

Ciao Layz! Nella prima traccia dell’EP, “Shmoo”, canti: “Belle le serie ma preferisco i film”. Come nasce il tuo amore per il cinema?
Consapevolmente nasce relativamente tardi rispetto all’amore per la musica. Però mi ricordo che da bambino avevo tantissimi vhs su cui sovrascrivevo continuamente film su film. Quando sono diventato più grande mi sono appassionato nel vero senso della parola, quando guardo un film che mi prende lo riguardo mille volte, cerco tutti i dettagli che volteggiano attorno al film, ad esempio l’anno in cui è ambientato e in cui è stato girato, fondamentale per capire a volte i motivi per cui certe scelte vengono fatte, gli attori, il regista, le curiosità e le informazioni riguardo a esso. Insomma mi piace spulciare ogni cosa riguardo ai film che mi piacciono.

Lo Shmoo era una creatura che esaudiva tutti i desideri del mondo. Quale sarebbe il tuo più grande desiderio?
Poter vivere un giorno con e per la musica. Ad oggi devo per forza lavorare per finanziare questo progetto, vengo da una famiglia in cui i soldi sono sempre mancati, me ne sono andato di casa appena maggiorenne per poter trovare la mia strada e non ho nessuno oltre a me che può finanziare il mio progetto. Per cui il desiderio più grande che vorrei lo Shmoo mi realizzasse sarebbe di poter vivere di musica. Il successo e tutte le altre sfaccettature vengono dopo, intanto l’obiettivo è riuscire a far della mia passione un lavoro.

In “Slevin Flow” ogni traccia è ispirata a un film, da “Nightmare Before Christmas” a “V Per Vendetta”. Ma perché hai scelto proprio questi film?
Avrei potuto scegliere tanti film. Nelle mie tracce al di la di questo EP ci sono e ci saranno sempre riferimenti o citazioni al mondo del cinema, è una cosa che mi piace un sacco. Diciamo che per alcune canzoni, come “Che Finale”, la scelta è stata casuale nel senso che ho rivisto dopo tanto anni “Io Non Ho Paura” proprio nel periodo in cui stavo scrivendo questo progetto e mi ha emozionato talmente tanto che, siccome stavo facendo un progetto di questo genere, in quel momento volevo per forza scrivere ispirandomi a questa straordinaria storia. Per quanto riguarda invece “V” e “Dentro Me” era da tanto che volevo fare un pezzo che prendesse ispirazione da appunto “Nightmare Before Christmas” e “V Per Vendetta”, soprattutto per quanto riguarda “V” tutta la prima strofa è la citazione esatta del monologo di presentazione del personaggio di “V” e nel mio computer quel discorso ce lo avevo già scritto da tantissimo tempo, quando ho deciso di fare questo EP ho dovuto solo adattarlo al ritmo della base.

Però c’è anche una traccia legata a una serie, “Leonardo Notte”, ispirata al personaggio di Stefano Accorsi in 1992/1993/1994. Come mai?
“Leonardo Notte” è stata la prima traccia che ho scritto quando ho fondato il progetto Layz dopo che purtroppo il gruppo che avevo e con cui suonavo si è sciolto, era inizio 2020 nel pieno del primo lockdown. Doveva finire nel mio primo album “Lazzaro” poi per un motivo o per un altro è stata scartata. Quando poi ho deciso di fare un progetto come questo sono andato a ripescare quella traccia. Anche qui non era voluta la scelta del film per questo progetto, è stato completamente casuale. Detto questo ho voluto scrivere ispirandomi a “Leonardo Notte” perché è un personaggio che mi ha affascinato dal primo momento che ho visto la serie, il fatto che agisse nell’ombra, che nessuno sapesse effettivamente chi fosse ma allo stesso tempo cosi influente ai fini di tutto l’intreccio di quello che la serie vuole mostrare, ovvero lo scandalo di “Mani Pulite”.

Porterai l’EP dal vivo?
Sicuramente, sto lavorando al nuovo album e questo EP mi è servito per non restare in “silenzio” troppo a lungo. Sono uno che scrive parecchio e mi scoccia lasciare troppo tempo nel pc canzoni che secondo me meritano. Speso che prima dell’estate 2023 riesca a far uscire il mio nuovo album cosi da portare l’EP assieme al mio disco nuovo cosi da fare uno show lungo e complesso come piace a me.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.