July B e Simmy Summer, il nuovo album è “Beatz n Bootz”

July B e Simmy Summer

“Beatz n Bootz” è il titolo del nuovo album del duo rap July B & Simmy Summer per Time 2 Rap. 12 tracce arricchite da 9 ospiti (Andre$, DJ Spark, DJ Zaa, Don, Mami, Martin Scortese, Nina, Rolo e Shame) per superare le mode del momento e tornare ad abbracciare quello che era l’hip-hop della Golden Age.

Un passato tra soul e funk 60’s/70’s hanno automaticamente indirizzato le produzioni verso un andamento decisamente “classico”. Campioni da brani ed artisti a volte più, a volte meno conosciuti, ma sempre rimanendo nell’ecosistema della black music originale. Proprio come spesso succedeva negli anni ‘90. Una decisa profondità e una maggiore nitidezza rispetto alle produzioni storiche dell’Hip-Hop (soprattutto quello dell’East Coast) sono stati gli obiettivi per la lavorazione del sound. I testi si sono evoluti con naturalezza, senza ricercare alcun effetto speciale, ma andando dritti al sodo con tecniche semplici e flow incalzante, per esprimere i concetti alla base dell’intero progetto, spaziando fra humor o sarcasmo e una rabbia disillusa, attraverso un linguaggio basilare e diretto.

L’Italia provinciale di July B e Simmy Summer

Le storie personali di July e Simmy, la vita quotidiana tra lavoro e difficoltà reali e comuni per una fetta di popolazione, che ha smesso di credere alle storielle, ma è rimasta legata a una cultura che ha realmente cambiato la vita a moltissime persone. La fotografia del vivere in un Italia provinciale ma allo stesso tempo globalizzata nel suo degenero sotto molti punti di vista. Da qui la necessità di evadere, con la musica, da una quotidianità logorante e spesso alienante, picchiando prepotentemente con beatz e rapponi, nel rappresentare chi si suda onestamente e sinceramente la pagnotta nel fango, nella polvere, in strada, ogni giorno sotto il sole, o sotto pioggia e neve, faticando tra mille scazzi, ma senza mai darsi per vinto, a nocche dure e testa alta.

L’album è poi accompagnato dal videoclip di “Cronache di Resilienza” realizzato da outisone. Il playback della band è ambientato in uno scenario che richiama il loro quotidiano e la loro visione della vita. Un magazzino, un cantiere edile, un’officina, un deposito e una cava sottolineano la tematica del lavoro reale e della fatica, prendendo le distanze da tutti mondi patinati e fighetti.

Leggi anche: WISM: “Creo Paesaggi Sonori E Sono Un Turista Per Sempre. Franco126? Preziosi I Suoi Consigli”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.