Luz Vega: «Scavo Nel Passato Per Ritrovare La Luce: Ora Aspettatevi Altre Storie»

“Domino” è il singolo d’esordio del cantautore romano Luz Vega, prodotto da Ricky Eagle. Il brano racconta la fine di un percorso e l’inizio di un nuovo capitolo in cui l’artista mette in fila i propri ricordi come fossero tessere di un domino che cadendo abbandonano a sé le incertezze aprendosi a un futuro radioso.

Per ognuno di noi, racconta Luz Vega, arriva un momento nella vita in cui «bisogna fermarsi, guardarsi indietro e sciogliere i nodi che ti tengono legato ad un passato che non ti appartiene più».

Nel gioco del Domino ogni tessera è legata a quella precedente dallo stesso punteggio di una delle due estremità. Rappresenta quindi di un percorso che si arricchisce ogni volta di nuovi capitoli?
La vita è esattamente così. Sono tessere che si concatenano per causa ed effetto. Credo che però ad un certo punto bisogna fermarsi e fare il punto, magari dopo essersi persi, e forse quello è il momento in cui bisogna scegliere come riposizionare o come lasciare andare le tessere del domino che possono essere scelte, ricordi, versioni di sé diverse.

Con questo brano sciogli “i nodi che ti tengono legato ad un passato che non ti appartiene più”. C’è una persona in particolare che ha ispirato “Domino”?
No. Credo che la persona che ha influito di più su determinate mie scelte sia proprio io. La voglia di ritrovare il sorriso e di scavare nel passato per uscirne finalmente con una bella luce, sereno. Poi sì, di interlocutori immaginari ovviamente ce ne sono molti, tutte persone che fanno parte di un passato a volte bello e a volte no, ci sono amori passati, relazioni sentimentali, amici, famiglia.

Da ragazzino creavi percorsi con le tessere del Domino? Hai ricordi d’infanzia sul gioco?
In realtà si, ci giocavo un sacco da bambino, mi piaceva molto! Mi ricordo che mi piaceva questa cosa di dover dare continuità con la logica, mi piaceva sentirmi “bravo” non so come dire; e poi mi hanno sempre affascinato i numeri, non so quanto c’entri però credo che inconsciamente influisse.

“Domino” è il primo tassello del tuo percorso artistico. Cosa dobbiamo aspettarci dopo?
Altre storie. “Domino” è solo l’inizio dopo essere uscito da un tunnel. Ora c’è tutto il resto, presente e passato, da raccontare. Sicuramente non passerà molto tempo per ascoltare nuova musica!

Leggi anche: Asteria: «Forgiata Dall’Ansia: La Musica Risana Tutte Le Crepe»

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.