Kalush Orchestra e il video tra le macerie di Bucha: “Stefania, L’Inno Della Nostra Guerra”

La Kalush Orchestra vince Eurovision 2022
Kalush Orchestra – Foto di ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

La Kalush Orchestra ha vinto l’Eurovision 2022 con una grande spinta del televoto: l’Europa ha infatti mandato un grande segnale di vicinanza all’Ucraina per la guerra che sta combattendo dal 24 febbraio contro la Russia. “Stefania” è un inno a tutte le madri ucraine che, ora più che mai, difendono e lottano per portare in salvo i propri figli.

A Eurovision 2022, svoltosi al Pala Olimpico di Torino nelle serate del 10, 12 e 14 maggio e presentato da Laura Pausini, Mika e Alessandro Cattelan, il gruppo ucraino ha sbaragliato la concorrenza di Sam Ryder, rappresentante del Regno Unito con “Space Man”, della Spagna con Chanel e dell’Italia con Mahmood e Blanco.

Kalush Orchestra a Eurovision 2022

Il video di “Stefania”

Dopo la proclamazione della vittoria dell’Ucraina – <<vi aspettiamo il prossimo anno per la prossima edizione a Mariupol>> – la band ha pubblicato su YouTube il videoclip di “Stefania” girato nelle cittadine di Bucha, Irpin, Borodyanka e Hostomel, centri abitati vicino Kiev che hanno sofferto l’occupazione russa. Nella clip infatti i cinque musicisti cantano tra le rovine e le fiamme dei bombardamenti mentre i soldati donna mettono in salvo i bambini.

<<Dedicato alle madri che proteggono i propri figli>> ma anche a coloro che hanno dato la loro vita per la <<nostra>> libertà. E concludono: <<La guerra in ucraina ha molteplici facce, ma è la faccia di nostra madre che mantiene i nostri cuori vivi nei tempi più oscuri>>. I cinque artisti si muovono negli scenari di guerra, nelle città bombardate, tra finzione di una clip musicale e verità, tra amore e morte, tra madri e figli.

Dal palco del Pala Olimpico il grido “Slava Ukraini”, un impeto nazionalista per fermare la guerra voluta da Putin. Ma intanto, a quanto pare, l’Ucraina ospiterà l’Eurovision 2023 e il Premier ucraino, Volodymyr Zelensky, si dichiara <<orgoglioso>> della vittoria ed è <<pronto a organizzare Eurovision a Mariupol>>.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.