“Mephisto Ballad” di Maroccolo/Aiazzi debutta a Romeuropa il 31 ottobre

Maroccolo e Aiazzi - Foto di Cesare Dagliana
Maroccolo e Aiazzi – Foto di Cesare Dagliana

Gianni Maroccolo e Antonio Aiazzi porteranno il loro disco “Mephisto Ballad” sul palco della Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica per il Romaeuropa Festival dopo l’anteprima del 28 ottobre al Teatro Politeama di Prato. Insieme ai due fondatori dei Litfiba, ci saranno Giancarlo Cauteruccio, storico rappresentante del teatro d’avanguardia italiano, e un gruppo di musicisti e amici: Flavio FerriAndrea Chimenti e Beppe Brotto. Il light design è a cura di Mariano De Tassis mentre l’ambientazione sonora porta la firma di Vladimir Jagodic.

Dopo la data romana, il 13 novembre lo spettacolo-concerto approderà al Teatro Fabbri di Vignola, in provincia di Modena. A partire dal 31 ottobre, inoltre, sarà disponibile online sulla piattaforma Nexo+ il film “Das Ende” realizzato da Flavio Ferri, in concomitanza con la notte di Halloween. Un film onirico e noir dalle atmosfere distopiche che prende spunto dalle tematiche toccate nell’album.

Il 5 novembre 2021 infine l’etichetta discografica Ala Bianca pubblica in digitale l’intero catalogo della produzione solista di Gianni Maroccolo, compreso “Alone 0”, il volume che nel 2018 ha dato via al progetto di disco perpetuo sviluppato poi da Marok in una collana di quattro volumi pubblicati con periodicità semestrale da Contempo Records. Saranno presenti disponibili anche i dischi “Noio volevam suonar”, realizzato in coppia con Edda nel 2020, la colonna sonora di “Yves Klein – L’altra metà del cielo”, opera di videoarte firmata dall’artista Diego Repetto, quella di “Nella Divina Proporzione”, video opera di Giancarlo Cauteruccio e “vdb23 / Nulla è andato perso” realizzato nel 2016 con Claudio Rocchi e la sua versione live.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.