I Foo Fighters si travestono da Bee Gees e diventano Dee Gees

Foto di Magdalena Wosinska

Dave Grohl e i suoi Foo Fighters si sono messi gli abiti anni ’70 e con la voce in falsetto sono diventati i Dee Gees, cover band dei Bee Gees, tra le band più apprezzate in America e dallo stesso ex batterista dei Nirvana. Non una presa in giro ma una riedizione in chiave rock, funky e groove di alcuni classici dei fratelli Barry, Robin e Maurice Gibb.

Cinque cover perfettamente riadattate nelle corde vocali – in falsetto – di Dave Grohl che hanno voluto provare questo esperimento durante i mesi di pandemia. E il risultato è “Hail Satin”, un saluto al raso, inteso come prodotto merceologico, il preferito del decennio con i pantaloni a zampa. Nell’attesa della data italiana 2022, i Foo Fighters così, tra completi bianchi e occhiali a goccia, sconfinano nel decennio patinato per un’ulteriore prova di forza musicale.

La già nota “You Should Be Dancing” e poi “Night Fever”, “Tragedy”, “Shadow Dancing” e “More Than A Woman” sono le canzoni che la band di “Medicine At Midnight” ha deciso di pubblicare per il Record Store Day 2021, oggi disponibile in vinile, e sul lato B alcune versioni live di brani estratti proprio dall’ultimo album.

Ascolta “Hail Satin” dei Dee Gees/Foo Fighters.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.