Risucchiati negli “Altri Vizi”: il nuovo singolo e video di Donno

A tre mesi di distanza dal debutto solista con “Incondizionatamente”, Donno ritorna con il nuovo singolo e video “Altri Vizi” che anticipa l’uscita imminente di un album inedito prevista per le prossime settimane.

“Altri Vizi”, scritto da Donno e prodotto da Sergio Quagliarella e Oscar Mapelli, è un brano con elementi rock incentrato sull’essere umano in generale e su quanto possa essere deleterio vivere la vita risucchiati dal vortice della propria comfort zone <<coccolato da un mostro che si finge pastore nel recinto>>.

L’artista racconta:

“Il vizio di cui parlo è psicologico, comportamentale e di atteggiamento alla vita, alla società. Questo brano parla delle abitudini nocive e limitanti a cui ci aggrappiamo perché ci sono familiari, del ripetersi degli schemi mentali, della quotidiana routine, che ci mantengono sempre fermi nella nostra posizione, magari scomoda ma più confortevole rispetto a un futuro incerto e a un cambiamento che spaventa. Parla del lento ma costante autoavvelenamento fisico, emozionale e mentale che ci imponiamo, quando rimandiamo a un domani l’ipotesi di cambiamento perché sentirci sicuri nel labirinto ben arredato che ci siamo costruiti, ma che ci allontana da chi siamo e da cosa potremmo fare davvero, se ogni giorno non fosse sempre lo stesso.

Nel video abbiamo voluto evidenziare con immagini forti e con una tecnica di rallentamento un elenco di vizi come il fumo, le droghe, il gioco d’azzardo, tutte cose e modelli proposti direttamente e indirettamente dalla società, che per dei piccoli istanti sembrano poter farci fuggire da una realtà scomoda ma a caro prezzo, in cambio del nostro avvelenamento fisico e mentale. Abbiamo voluto utilizzare la metafora della mani sporche di nero che anche lavandole faticano a pulirsi, e lo stesso nero utilizzato per contaminare lentamente il bicchiere d’acqua che poi viene bevuto, a sottolineare come siamo noi stessi ad imporci e a farci cosi tanto del male pur di rimanere nella nostra comfort zone. Anche la location di un’ex fabbrica completamente abbandonata non è un caso: siamo animali abitudinari in grado di adattarci anche in situazioni estreme, ma nel bene e nel male, è la Spada di Damocle dell’essere umano.”

Guarda il video di “Altri Vizi” di Donno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.