“Una Striscia di Terra Feconda”: dal 26 luglio il festival tra jazz e improvvisazione

Lontano per "una striscia di terra feconda"

Prende il via venerdì 26 luglio nel Santuario della Fortuna Primigenia a Palestrina (RM) la XXII edizione di “Una striscia di terra feconda”, festival di jazz e musiche improvvisate che riunisce non solo i maestri riconosciuti ma soprattutto i giovani talenti del jazz francese e della scena italiana.

La rassegna si inserisce nella programmazione de “La Francia in Scena”: protagonisti dei primi due giorni saranno “Parole e Note” di Urbano Barberini e Antonio Figura, la prima nazionale di Thèo Ceccaldi Trio “Django” (26 luglio), nuova perla del jazz francese, il concerto di Fidel Fourneyron e Francesco Diodati (trombone e chitarra) e quello del Roberto Ottaviano Trio con “Lontano” (27 luglio).

“Una striscia di terra feconda” prosegue poi il 6 settembre alla Necropoli della Banditaccia di Cerveteri, dove si esibiranno il Daniel Mille e Grégoire Korniluk Duo in prima nazionale e il Jacopo Ferrazza Ensemble con ospite Camille Bertault. Sempre a Cerveteri il 7 sarà la volta del francese Pascal Contet e dell’italiano Daniele RoccatoFranco D’Andrea con il suo “New Things”.

Theo Ceccaldi per "Una striscia di terra feconda"

Tra i grandi protagonisti del festival Enrico Pieranunzi e Jacky Terrason in concerto l’8 settembre all’Auditorium Parco della Musica mentre alla Casa del Jazz si esibiranno invece Ronan Le Gourierec e Le Peuple Étincelle (8 settembre)Paolo Damiani, Rosario Giuliani e Michele Rabbia con ospite Théo Ceccaldi eJavier Girotto insieme a Eric Séva (9 settembre)Federica Michisanti Horn Trio, Giampiero Locatelli e Cecilia Sanchietti per il Premio SIAE 2019 e Pierrick Pedron Quartet con ospite Rosario Giuliani (10 settembre) e il sassofonista François Corneloup, sia con il suo quintetto nella prima nazionale di “Revolution” che con quattro musicisti italiani selezionati tramite bando nazionale (11 settembre).

In chiusura, il 12 settembre, si ritorna all’Auditorium Parco della Musica con l’Ada Montellanico Quintet con Michel Godard e La Femme d’à côté, estratti da film di François Truffaut con Rita Marcotulli.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.