Carlot-ta, sacralità pop alla Chiesa Valdese di Roma

Carlot-ta dal vivo al Tempio Valdese di Piazza Cavour, Roma, per presentare il nuovo album "Murmure"

Costruito interamente attorno alle sonorità dell’organo a canne, “Murmure” è il terzo album di Carlot-ta, cantautrice classe 1990. Dopo esser passato da Bologna, Cagliari e Milano, la cantante di Vercelli arriva alla Chiesa Valdese di Roma per far respirare l’organo a canne pneumatico – lo “pneuma” – della chiesa evangelista sita in Piazza Cavour.

Poco più di 70 minuti di show in cui la cantante propone all’organo le 11 canzoni di “Murmure” accompagnato dai fedeli Christopher Ghidoni (synth, chitarra e seconda voce) e Paolo Pasqualin (percussioni). Il disco, registrato tra Italia, Svezia e Danimarca, è una vera e propria rappresentazione sacrale della sua idea di musica pop, prodotto da Paul Evans (Bjork, Sigur Ros, Damon Albarn). Nel tempio romano l’artista piemontese si mostra al pubblico proiettata su un telo prima di farsi vedere di persona per brevi incursioni alla chitarra e al pianoforte a coda. Poi tutto si conclude lì dove è iniziato, dietro i polmoni dell’organo valdese con una straordinaria e sacrale cover di “Frozen”, successo di Madonna del 1998.

Il tour di Carlot-ta continua a dicembre nelle chiese e negli auditorium di tutta Italia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.