X Factor 12: prima puntata di audizioni

X Factor Itlaia 12 giudici Mara Maionchi, Manuel Agnelli, Fedez e Asia Argento con Alessandro Cattelan

Settembre: finisce l’estate, le spiagge si svuotano, le scuole si rianimano e parte X Factor. Edizione numero 12 per il fortunato talent, mai come quest’anno sotto gli occhi dei riflettori. Perché il caso delle ‘presunte’ (il grassetto è voluto) molestie sessuali che ha travolto Asia Argento proprio alla vigilia della partenza del fortunato programma Sky, ha inevitabilmente calamitato l’attenzione dei media dal momento che la figlia del regista è il volto nuovo della giuria.

Ecco, proprio dalla argento vogliamo partire, perché se dobbiamo trovare il vero match winner della serata, è qui che dobbiamo stare. In una prima puntata di audizioni in cui si è faticato a individuare la vera bomba, il classico predestinato a cui fin da subito leggi negli occhi le stimmate del potenziale trionfatore finale o perlomeno di un favorito forte e credibile, a rubare la scena è stata proprio la Argento. Che ci ha messo davvero poco a diventare una delle più amate da parte del pubblico: musicalmente preparata, empatica con quei concorrenti che hanno saputo toccare le sue corde e il suo cuore ma anche tagliente quanto basta per impacchettare con classe le velleità artistiche di personaggi con una stima di sé decisamente troppo elevata al fronte della pochezza artistica esibita. Il risultato? Una vera e propria social standing-ovation, quasi un paradosso tenuto conto del fatto che, fino all’immediata vigilia, la ex paladina del movimento Me Too era stata messa alla pubblica gogna dallo stesso popolo del web che ora ne chiede a gran voce la riammissione. Con il rischio di mettere in non poco imbarazzo una produzione divisa fra la necessità – per ovvie ragioni di credibilità e coerenza – di mantenere ben salda la linea e l’oggettiva difficoltà a fare orecchie da mercante al cospetto del dietrofront dell’opinione pubblica.

X FACTOR – ECCO COM’ERA FINITA LA SCORSA EDIZIONE!

Quanto ai primi concorrenti che si sono esibiti, il menù rimane pressoché invariato: dagli – invero inquietanti – talenti precoci di sedicenni alle prese con pezzi (“Io Che Amo Solo Te” di Endrigo) e temi spesso più grandi di loro, a ragazzi e ragazze in cerca di riscatto da un’infanzia difficile. Ma come già accennato, malgrado proposte interessanti e sicuramente da seguire come i Seveso Casino Palace o Jennifer Milan, questa prima tranche non ha offerto personaggi per cui spellarsi le mani. Una menzione particolare la meritano poi Atun Srimiyatun, da Capri con (fin troppo) furore per proporre una sua (altrettanto fin troppo) personalissima versione di “Perdere l’Amore” di Massimo Ranieri; e Mattia Lezi con una curiosa canzone da lui stesso firmata a tema…agrario. Per entrambi un applauso dal pubblico, i sorrisi divertiti dei quattro giudici e il loro piccolo ma meritato quarto d’ora di gloria per il coraggio e la simpatia con cui si sono messi in gioco.

Seveso Casino Palace dal vivo nella prima puntata di audizioni di X Factor Italia 12

Giovedì prossimo la seconda parte delle audizioni, con i quattro giudici impegnati nella difficile prima scrematura del gruppone degli aspiranti cantanti. Ma nelle pieghe del programma tutti hanno lanciato un manifesto programmatico ben chiaro: per fare colpo su di loro, quest’anno ci vuole molto di più che non la sola voce.

Un pensiero su “X Factor 12: prima puntata di audizioni

  1. Tutti la criticano da sempre ma ci sarà un motivo se è rimasta a galla fin da ragazza

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.