Firenze Rocks 2018, due iniziative green per il festival di Live Nation

firenze rocks 2018 logo

Da giovedì 14 a domenica 17 giugno torna Firenze Rocks con Foo Fighters, Guns N’ Roses, Iron Maiden e Ozzy Osbourne; Live Nation, la principale agenzia di organizzazione di eventi e concerti nel nostro Paese – che si occupa del festival che ha già fatto registrare 200mila presenze – è da sempre attenta alle tematiche ambientali attraverso Green Nation, darà vita a due importanti iniziative in occasione di Firenze Rocks: Riciclare è Rock e La Foresta Firenze Rocks.

INFO UTILI E ORARI PER FIRENZE ROCKS 2018

 

Riciclare è Rock è il progetto realizzato insieme a San Bernardo, acqua del Festival, e ha come obiettivo quello di minimizzare l’impatto dei residui plastici nella grande area concerti della Visarno Arena in occasione di Firenze Rocks. In tutta l’area del Festival nei 4 giorni della manifestazione, saranno infatti presenti stazioni per la raccolta e il riciclo dei rifiuti e agli ingressi saranno consegnati appositi sacchi per la raccolta differenziata della plastica. In cambio del sacco pieno verrà regalata una ricompensa simbolica.

acqua san bernardo logo

La Foresta Firenze Rocks è invece nata grazie alla partnership con Treedom, una piattaforma web con sede a Firenze che promuove campagne green nel mondo. La foresta Firenze Rocks è il nome di una nuova grande area verde che sorgerà sull’isola di Haiti nella quale saranno piantati 300 alberi. Il lavoro di interramento sarà eseguito da contadini locali che ne cureranno anche la crescita. Scaricando l’App di Firenze Rocks – a partire dal 6 giugno – il pubblico potrà ricevere in regalo uno dei 300 alberi già piantati oppure potrà adottarne altri utilizzando un codice sconto, seguendone la storia e la crescita su Treedom.net.

treedom firenze rocks logo

Marco Boraso, Direttore Marketing della filiale italiana di Live Nation dichiara:

“Con queste due iniziative e altre che saranno presentate nei prossimi giorni, Live Nation concretizza così il proprio impegno verso una fruizione sempre più responsabile ed eco-rispettosa dei grandi raduni live in funzione soprattutto della sensibilizzazione e presa di coscienza delle nuove generazioni al rispetto dell’ambiente”.

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.