Tom Petty: ecco le cause della morte svelate dall’autopsia!

tom-petty-cause-morte-end-of-a-century-foto

Tom Petty è morto il 2 ottobre 2017 e sono state rese note le cause del suo decesso: secondo l’autopsia il rocker statunitense è deceduto in seguito a un’overdose accidentale di farmaci antidolorifici.

GUARDA L’OMAGGIO DEI THE KILLERS A TOM PETTY

Sulla pagina Facebook ufficiale di Tom Petty & The Heartbreakers è stato diffuso il 20 gennaio 2018 uno satus in cui si spiega:

“La nostra famiglia si è riunita questa mattina con il medico legale – e siamo stati informati della loro analisi finale che Tom Petty è deceduto a causa di un sovradosaggio accidentale di droga a seguito dell’assunzione di una varietà di farmaci.
Sfortunatamente il corpo di Tom ha sofferto di molti disturbi gravi tra cui l’enfisema, i problemi al ginocchio e in particolare l’anca fratturata.
Nonostante questo doloroso infortunio, ha insistito nel mantenere il suo impegno con i suoi fan e ha girato per 53 date con un fianco fratturato e ha peggiorato un infortunio già grave.
Il giorno della sua morte è stato informato che la sua anca doveva stare a completo riposo ed è nostra impressione che il dolore fosse semplicemente insopportabile, causa del suo eccessivo uso di farmaci.
Sapevamo che prima del rapporto condiviso con noi gli fossero stati prescritti diversi farmaci antidolorifici per una moltitudine di problemi, tra cui i cerotti di Fentanyl e siamo fiduciosi che questo, come ha scoperto il coroner, sia stato uno sfortunato incidente.
Come famiglia riconosciamo che questo rapporto potrebbe innescare un’ulteriore discussione sulla crisi da oppiacei e riteniamo che sia una discussione sana e necessaria e speriamo che in qualche modo questa relazione possa salvare vite. Molte persone non capiscono la potenza e la natura mortale di questi farmaci.
Con una nota positiva, ora sappiamo che se ne è andato senza dolore e splendidamente esausto dopo aver fatto quello che amava di più, per l’ultima volta, esibendosi dal vivo con la sua impareggiabile rock band per i suoi fedeli fan nel più grande tour della sua carriera di oltre 40 anni. Era estremamente orgoglioso di quel risultato nei giorni precedenti la sua morte.
Continuiamo a piangere con te e ci stupiamo dell’incredibile impatto positivo di Tom Petty e Heartbreakers sulla musica e sul mondo. E ti ringraziamo per il tuo amore e supporto negli ultimi mesi.
Grazie anche per aver rispettato la memoria di un uomo che è stato veramente grande durante il suo tempo su questo pianeta sia pubblicamente che privatamente.
Vi saremmo grati se poteste rispettare la privacy dell’intera famiglia di Heartbreaker in questo momento difficile.
Dana Petty e Adria Petty”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.