AC/DC, il saluto di Brian Johnson a Malcolm Young

brian-johnson-tributo-malcolm-young-foto

Brian Johnson, cantante degli AC/DC dal 1980 al 2016, ha ricordato l’amico e compagno di vita Malcolm Young, chitarra ritmica degli AC/DC.

Il cantante hard rock ha condiviso uno status in tributo a Malcolm Young, morto sabato 18 novembre 2017 dopo una lunga battaglia contro la demenza senile. Nei giorni scorsi si sono susseguiti gli omaggi dei Foo Fighters con Let There Be Rock e dei Guns N’ Roses con Whole Lotta Rosie.

Brian Johnson nel 1980 sostituì Bon Scott negli AC/DC, e da allora la band decollò, grazie anche ai riff di Angus e Malcolm Young. Nel 2015 la band si esibì a Imola per un concerto sold out con oltre 80mila persone presenti, l’anno dopo Brian fu costretto ad abbandonare gli AC/DC per problemi all’udito e fu sostituito da Axl Rose.

“Per 32 anni siamo stati fianco a fianco” – ha affermato Johnson, continuando poi:

“Sono distrutto dalla morte del mio amico Malcolm Young, non ci credo che è morto. Abbiamo condiviso grandi momenti insieme. Ho sempre affermato fosse un genio alla chitarra, i suoi riff sono diventati leggenda, così come lui.
Mando un abbraccio e tutto il mio amore a sua moglie Linda, i suoi figli Cara e Ross e Angus, che sarà ovviamente devastato…così come tutti noi.
Ha lasciato un vuoto che nessuno mai potrà colmare. Malcolm non ha mai amato essere una celebrità, era troppo umile per quello. E’ stato l’uomo che ha creato gli AC/DC perché diceva non ci fosse alcun rock’n’roll al di fuori.
SOno orgoglioso di aver lavorato al suo fianco e di averlo avuto come amico, e mi mancherà tanto.
Ti saluto Malcolm Young.

– Brain Johnson, November 2017

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.