HARLEY FLANAGAN: presentazione della biografia prima del concerto milanese

harley-flanagan-libro-foto

Harley Flanagan, leggenda del punk hardcore newyorkese, si esibirà il 9 dicembre al Legend Club di Milano, special guest Lifesick e Uprising, per l’unica tappa italiana del suo tour.

L’artista ha annunciato che prima del concerto l’artista presenterà in prima persona l’autobiografia  La Mia Vita Hard-Core Punk, Skin e Altre Storie di New York City, pubblicata in Italia lo scorso 15 settembre per Goodfellas Edizioni, Collana Spittle.

Il libro sarà presentato presso il Legend Club alle ore 18.30, medesima location del concerto, e sarà ad ingresso libero. Flanagan firmerà alcune copie e parlerà con i fan.

La Mia Vita Hard-Core – Punk, Skin e Altre Storie di New York City racconta l’intenso vissuto di Harley Flanagan visto dai suoi occhi: 400 pagine in cui il musicista parla della sua difficile infanzia e della turbolenta adolescenza, dell’amicizia con personaggi come Andy Warhol, Allen Ginsberg e Joe Strummer e ovviamente di musica, dalle lezioni di basso prese dai Bad Brains fino alla fondazione dei Cro-Mags.

Steven Blush, autore del libro American Punk Hardcore, introduce la biografia:

“Harley Flanagan non è come me o voi. La maggior parte di noi è cresciuta in un ambiente relativamente sicuro e protetto. Harley è venuto su come un animale selvatico, costretto a cavarsela da solo nella giungla di delinquenza, droghe, soprusi e povertà del Lower East Side degli anni Settanta. A soli dieci anni divenne la piccola star del downtown come batterista degli Stimulators suonando in locali come il Max’s Kansas City e il CBGB e socializzando con personaggi del calibro di Debbie Harry dei Blondie o i Dead Boys. Tutti pensano sia stato qualcosa di molto carino… ma non lo era per niente.”

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.