SCHERMA, MONDIALI 2017: la playlist del giornalista scalcinato (PARTE 1 DI 2) – VIDEO

Mondiali_LIPSIA2017.jpg

Settimana scorsa mentre stavo dirigendomi verso Lipsia per seguire come giornalista i mondiali di Scherma 2017, ci siamo chiesti: “Perché non fare per End of a Century un pezzo con una playlist legata alla trasferta?”.
Così ho preso appunti e mi sogno segnato tutto quello che mi capitava sotto le orecchie durante la mia permanenza. Ecco cosa ne è uscito, con un sentito grazie al dj/ speaker della manifestazione che ci ha messo molto del suo nel fornirmi materiale.
Buon ascolto!

 

Dj Ötzi – La hola walzer

Prendi il capolavoro per eccellenza di Johann Strauss, ovvero An der schönen blauen Donau, rendilo tamarro quanto basta – e credetemi, bastava anche molto meno – aggiungete (ma perché?) le papere che starnazzano a ritmo e il gioco è fatto. Ecco a voi il primo tentativo di mash-up fra Strauss e Albano. Sparata a tutto volume nelle pause fra un assalto e l’altro, ha fatto ballare il pubblico in tribuna.
E si, lo ammettiamo, anche noi giornalisti in sala stampa.


Atena – Zorba (Gyros- Edition
)

Quando pensi di aver già sentito tutto con la canzone precedente, ecco che il dj decide di sorprenderti e ti caccia fuori il remixone dance del celeberrimo Sirtaki di Mikis Theodorakis composto per colona sonora del film Zorba il greco. Tutto molto bello, anche la mascotte dei Mondiali impegnata a ballare in costume a centro pedana.
Ah sti tedeschi…


Shakira – Me enamorè

Raramente ho sentito una canzone più brutta di questa. Purtroppo non altrettanto raramente l’ho beccata in radio: due cene al Kentucky Fried Chicken di Liepzig Hauptbanhof ed ecco che la condanna puntuale si è abbattuta.
Che poi a me Shakira nemmeno dispiace, a volerla dire tutta, ma qui davvero non ci siamo proprio.

 

Boney M – Brown girl in the ring

Quando il dj/ speaker della manifestazione non era impegnato a soddisfare il suo lato tamarro, allora si poteva anche ascoltare della buona musica.
Approved by Il giornalista scalcinato.


Luis Fonsi – Despacito

Poteva mancare? Certo che no!
Puntuale, ogni volta che scendevo a fare qualche intervista, eccola partire. Posto che vai, Despacito che trovi. Ma quando finisce l’estate?

 

AVANTI

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.