IMAGINE DRAGONS: la recensione di Evolve (2017)

NOME

Imagine dragons

GENERE

Indie/Alternative

ESORDIO

Night Visions (2012)

ULTIMO ALBUM

Evolve (2017)

COPERTINA

imagine-dragons-evolve480

Imagine Dragons – Evolve (2017)

 

ELENCO CANZONI

I Don’t Know Why
Whatever It Takes
Believer
Walking The Wire
Rise Up
I’ll Make It Up To You
Yesterday
Mouth Of The River
Thunder
Start Over
Dancing In the Dark

VIDEO DALL’ALBUM

 

 


LA MIGLIORE


LA PEGGIORE

 

PUNTO DI VISTA

Evolve è un lento processo di evoluzione che gli Imagine Dragons hanno intrapreso fin da Smoke+Mirrors del 2015. La band americana non ha ancora trovato la sua vera identità, si muove in compartimenti stagni non ben definiti, tra hip hop, alternative, indie e classic rock. In Evolve si passa dall’epic sound di Believer (l’altra faccia di Radioactive) all’indie di Mouth of The River. Lampi di hip hop si avvertono in Thunder e Rise Up. L’enorme frullato creativo di Evolve raccoglie troppi elementi che non sempre si amalgamano perfettamente.
Con il primo Night Visions, la band diede una scossa al panorama internazionale con brani come It’s Time e Demons, oggi tuttavia è evidente come i draghi non riescano a concentrarsi sull’identità del gruppo ma solamente su quella della singola canzone. 
Tuttavia Evolve è l’album internazionale più venduto in Italia.

 

Gli Imagine Dragons suoneranno in Italia 4 luglio al Lucca Summer Festival e il 10 luglio all’Arena di verona (sold out).

VOTO

5 ½

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.