Canzoni, le migliori uscite della settimana (13 gennaio)

Nuovo venerdì, nuove canzoni per le vostre orecchie. Rap, pop, elettronica, hip hop e molto altro vi aspettano: dai ritorni di Maneskin e Gianni Bismark alle sorprese Green Day e Blake El Diablo.

Ecco le migliori canzoni della settimana!

Green Day – “Alison (Demo)”

Green Day - Foto di Snorri Brothers
Green Day – Foto di Snorri Brothers

I Green Day hanno pubblicato una delle canzoni registrate durante le session di “Nimrod”. Si tratta di “Alison”, cover di Elvis Costello.

Miley Cyrus – “Flowers”

Miley Cyrus

Miley Cyrus è tornata con “Flowers”, prima tra le canzoni estratte dal nuovo album “Endless Vacation Summer” in uscita il 10 marzo. “Flowers” è un inno all’amor proprio e al coraggio, il video è diretto da Jacob Bixenman insieme a Stephen Galloway.

The Jordan – “Temptation”

The Jordan

La cantautrice olandese Caroline Van der Leeuw è tornata con il nuovo nome The Jordan e pubblica il nuovo singolo “Temptation”, primo estratto da “Nowhere Near The Sky” – prodotto da David Kosten (Bat For Lashes, Everything Everything) -. Candore totale e verità nuda e cruda, trame trip-hop e folktroniche contraddistinguono la nuova vita dell’artista.

Måneskin – “Gossip” feat. Tom Morello

Måneskin e Tom Morello - Foto Instagram
Måneskin e Tom Morello – Foto Instagram

Una delle canzoni assolutamente da ascoltare è “Gossip”, il nuovo singolo dei Måneskin insieme a Tom Morello, chitarrista di Rage Against The Machine, Audioslave, Bruce Springsteen And The E Street Band e altri ancora. Il brano farà parte del prossimo album “Rush!”.

Gianni Bismark – “Panni Sporchi”

Gianni Bismark - Foto di Claudia De Nicolò
Gianni Bismark – Foto di Claudia De Nicolò

“Panni Sporchi” è il nuovo singolo di Gianni Bismark, prodotto da Frenetik e Orang3, la prima tra le canzoni che aprono la strada al nuovo progetto discografico del cantautore romano: un nuovo orizzonte sonoro dopo il rap dei lavori precedenti lascia sempre più spazio alla dimensione vocale.

Cannella – “Stadio”

Cannella "Stadio" copertina singolo

Tra le canzoni della settimana segnaliamo “Stadio” di Cannella. Il cantautore romano ritorna due anni dopo il successo del disco “Ore Piccole” con una canzone che ci porta nelle tribune di uno stadio e ci rende spettatori di un sentimento che l’artista avvertiva la necessità di raccontare in musica. Cannella racconta: “Il protagonista della storia che ho voluto descrivere in questo pezzo è infatti il mio migliore amico, mentre stava vivendo un periodo caratterizzato da continui allontanamenti e riavvicinamenti con la sua fidanzata. Il nostro è sempre stato un legame molto stretto e soprattutto molto forte, era naturale quindi che lui si confidasse con me e che io, di conseguenza, avessi ormai assimilato la vicenda.”

Rareş – “Ahinoi”

Rares - cover singolo "Ahinoi"

“Ahinoi” è il nuovo singolo di Rareş che anticipa il nuovo album “Femmina” in uscita a marzo per Needn’t. L’artista qui si apre a nuove direzioni, più sperimentali e con synth anni ’80. Nel brano, lei si sfila una mano dando inizio a una situazione surreale. Rareş racconta così la nuova canzone: “L’ho scritta mentre finivo la lettura della bibbia ed iniziavo il corano. Ero bello sbilanciato; c’è una grandissima affinità fra questi due testi sacri ma anche una lontananza astrale, e quindi vivevo un forte senso di attrazione/repulsione nell’approcciarmici. La canzone ha lo stesso movimento interno di vicino/lontano, tendere agli opposti. Le voglio bene perché dentro Femmina è l’unica che si spiega veramente per quella che è”.

Evra – “L’Alba Che Tornerai”

canzoni Evra "L'Alba che tornerai" copertina

“L’alba che tornerai” è il nuovo singolo di Evra, giovane cantautrice e musicista barese. Tra i concorrenti di X Factor 2016, Evra dedica il brano ad una persona a lei cara, un punto di riferimento che è venuto a mancare lasciandole un profondo vuoto e fa i conti con i sensi di colpa e le cose non dette. “Parlo di un evento che ha completamente stravolto la mia vita, di un fatto molto personale, quasi intoccabile, per questo non nego di fare un po’’’ fatica a trovare le giuste parole per descriverlo. Ho dovuto accettare il fatto che anche chi credevi immortale possa andare via da un momento all’altro senza darti la possibilità di salutarlo.” Tra le canzoni assolutamente da ascoltare!

Luna – “ABC”

LUNA "ABC"

Dopo “K.O.” la rapper sarda Luna, ex concorrente di X Factor 2018, è tornata con “ABC”. La cantante rivendica, con la giusta sfrontatezza, il posto che le spetta sulla scena – un sound incisivo che “non si scorda mai come l’ABC” – avvalendosi della produzione di Big Fish.

Sara J Jones – “563”

Sara J Jones

“563” è il nuovo singolo di Sara J Jones, una lettera a cuore aperto, un viaggio intimo e personale che racchiude l’eccezionale insito in ciascuno di noi, quello straordinario coraggio innato con il quale decidiamo di accettarle, viverle e trarne insegnamenti. Sara descrive “nitidamente il momento in cui ho scoperto un passato indicibile della persona che amavo, iniziando a metterla in discussione. Il titolo, “563”, rappresenta i chilometri tra Milano e Roma, la distanza che mi separava da quell’amore irreale, destinato a concludersi”.

I Botanici – “Stasi/Un Posto Bellissimo”

I Botanici

I Botanici sono tornati con due nuove canzoni: “Stasi/Un posto bellissimo”, estratte dal nuovo album in uscita nei prossimi mesi per Garrincha Dischi, prodotto da Alberto “Bebo” Guidetti de Lo Stato Sociale in collaborazione con Nicola “Hyppo” Roda e Antonio Del Donno. “‘Stasi’ è una critica alla sterilità mentale, alla presunzione, al sentirsi già arrivati in questo mondo in continuo mutamento che ci ostiniamo a visionare come statico. ‘Un Posto Bellissimo’ riflette la sicurezza di aver raggiunto quello che cercavi da tempo, fino a quando tutto cambia, non sei più tu, e desidereresti tornare indietro”.

Antonino – “Comunque Sia”

“Comunque Sia” è il nuovo brano di Antonino, scritto a quattro mani con Giovanni Caccamo. Nel videoclip, la città di Roma, fa da cornice al racconto intimo e personale di una storia d’amore universale. “Avere un cuore non è sbagliato, averne due neanche. Il coraggio ci frega? Si potrebbe sempre trovare la soluzione. In ‘Comunque Sia”’ l’infinito ripetersi di una ‘canzone d’amore’ si ferma alla consapevolezza dell’amore dato. L’amore che in quel preciso momento hai sentito di dare. E questo è un valore. Questo conta. Grazie Giovanni, grazie Lorenzo: non avrei saputo dirlo meglio di così”.

LefrasiincompiutediElena – “Glicine”

LefrasiincompiutediElena "Glicine"

“Glicine” è il nuovo singolo de LefrasiincompiutediElena che anticipa il secondo album in uscita nelle prossime settimane: una lenta ballata romantica che scivola lungo un nostalgico e dolcissimo tappeto sonoro fino a all’esplosione finale delle chitarre. “Ho sempre detto che se non avessi scritto ‘Fiori e Camomilla’ non ci sarebbero state Lefrasi. Con lo stesso mood sono convinto che se non avessi scritto ‘Glicine’ non avrebbe avuto nessun senso per me fare un disco nuovo. È il brano che sento più vicino al mio modo di essere, al mio modo di scrivere. Glicine è quella parte romantica e spensierata che con gli anni inevitabilmente si allontana da noi stessi, restando lì a guardarci da fuori mentre ci evolviamo verso cose che probabilmente non avremmo mai pensato. Il non riconoscersi più, o forse l’imparare a conoscersi in maniera diversa”.

Drimer – “Questo Quello”

canzoni "Questo, Quello" Drimer

“Questo, quello” è il nuovo singolo di Drimer in cui il rapper esce dalla sua zona di comfort per misurarsi con un beat UK garageeun testopiù immediato rispetto al suo stile di scrittura. Si tratta di una canzone sentimentale in cui Drimer si rivolge alla musica come se si trattasse di una donna, alla quale confessa, con un po’ di malinconia, il proprio amore eterno e allo stesso tempo la nostalgia per la leggerezza dei tempi andati.

Montecreesto – “Noi No”

Montecreesto

Tra le canzoni della settimana troviamo “Noi no”, il nuovo singolo di Montecreesto, cantautore e polistrumentista napoletano classe 1994, prodotto da Luigi Scialdone e Luca de Gregorio. Il cantante prosegue nei suoi racconti d’amore, dopo “Bene così” e “Citazioni pop” e racconta: “Vi è mai capitato di conoscere una persona e di sentire subito un’affinità talmente forte da avere l’impressione di conoscerla da tutta la vita? Beh, a me sì, un martedì pomeriggio di giugno, in uno studio medico. Purtroppo però l’attrazione non basta, serve quella che molti chiamano ‘fortuna’ e io invece chiamo ‘tempismo’: lei stava attraversando un ‘periodo no’ e non c’era spazio per una nuova relazione. La settimana dopo il nostro primo incontro ho contratto il covid e, nelle notti di febbre e dolori muscolari è nata ‘Noi no’: un amore che avrebbe potuto essere ma non è stato, uno di quelli che ti lascia il sorriso sulle labbra e l’amaro in bocca, come solo un amore supposto sa fare.”

Alek – “Toglimi (strati d’odio)”

Alek

“Toglimi (strati d’odio)” è il nuovo singolo di Alek con cui racconta la sua intimità. Così l’artista di Vicenza racconta il brano: “Molte volte, per riuscire anche solo ad apprezzare un po’ di più se stessi, c’è bisogno della presenza di una persona al proprio fianco. Che sappia darci l’amore che da soli non siamo capaci di darci. Che sappia vedere qualcosa di più di ciò che vediamo riflesso nello specchio. Inquesto brano mi affido completamente a un’altra persona con la speranza che mi aiuti a togliere gli ‘strati d’odio’ che pesano su di me e mi copra di amore e, soprattutto, di sicurezze”.

Blake El Diablo – “Troppo X Me”

Blake El Diablo

Dopo il successo di “Odi et Amo”, con oltre 20 milioni di stream, Blake El Diablo torna con “Troppo x Me”, un brano pop love che racconta un passato amore e un nuovo inizio, il tutto condito con le sonorità drill di YaluDream e Rich Polo. Con “Troppo x Me” Blake El Diablo si libera del passato, lo racconta e lo esorcizza, come parlandone al suo nuovo amore senza le dinamiche passate: “Certe persone non meritano niente di ciò che sei in grado di dare loro”.

Ganoona – “Mariachi”

Ganoona

“Mariachi” è il nuovo singolo dell’artista italo messicano Ganoona. Nel pezzo si fondono campionamenti di canti tradizionali degli indigeni centro-americani, trombe e la tipica ritmica in levare latina, arricchita da una sfumatura di cumbia. Il significato di questo brano latin urban può essere interpretato con due chiavi di lettura: una leggera e festosa e un’altra più profonda di rivendicazione identitaria. L’artista racconta: “Mariachi farebbe muovere i piedi anche a uno scheletro, come nella famosa celebrazione Dia de los Muertos!”.

Rogue Charlie – “Irraggiungibile”

Rogue Charlie

Tra le canzoni della settimana segnaliamo “Irraggiungibile” della band vicentina Rogue Charlie, intriso di influenze pop-rock: è un racconto del senso di inadeguatezza di chi si sente indegno di essere amato.  “Irraggiungibile non è solo una espressione d’amore, ma anche una espressione di forte inadeguatezza. Chi canta irraggiungibile si sente un passo indietro, affannato, instabile. Ha nel petto questo affetto che viene subito soffocato dall’ansia di non essere abbastanza, in una eterna ricerca di una risposta alla domanda: “Perché continui a stare con me?” Com’è possibile riuscire ad amare, e riuscire a lasciarsi amare da qualcuno, quando tutto quello a cui si pensa è di non esserne degni?

Apollo Quattro – “Temporale Bipolare”

Apollo Quattro "Temporale Bipolare"

Apollo Quattro è il progetto di Andrea, giovane artista della provincia torinese, che con “Temporale Bipolare” ci introduce nel suo mondo fatto di viaggi spaziali su un’astronave di cartone e di quotidianità frammentata dalle proprie pulsioni. “Questo brano rappresenta l’essere umano. Non è vero che siamo sempre felici, come non è vero che siamo sempre tristi. Spesso capita di avere grandi sbalzi d’umore molto simili ad un temporale: intensi ma brevi.”

Lobbuten – “Popo”

Lobbuten

“Popo” è il nuovo singolo di Lobbuten che fotografa la vita di un quartiere non privilegiato mostrando il divertimento genuino di una classe sociale proletaria fondata su valori imprescindibili. Il brano rappresenta “un concetto di riscatto sociale che punta a far capire alla gente da dove sono partito e dove vorrei arrivare, senza dover abbandonare le mie radici e senza dover snaturare chi sono.”

S4turno – “Kilometri”

S4turno

“Kilometri” è il nuovo brano dell’artista romano S4turno in cui unisce pop, urban ed elettronica. Racconta “la solitudine che si prova nell’inesorabile fine di una storia già destinata al termine. Un viaggio può colmare le distanze o occupare un tempo, ma i chilometri che separano due cuori possono essere davvero infiniti.”. S4turno presente. Alcune distanze sono inarrivabili per loro stessa essenza; come l’Oriente e l’Occidente”. Tra le canzoni da ascoltare!

Laplastique – “Overthinking”

Laplastique

“Overthinking” è il nuovo singolo di Laplastique, songwriter marchigiana che vive in bilico tra musica e filosofia. Il brano è stato scritto durante una quarantena a Bologna nell’estate del 2020 tra caldo torrido, sogni, il solipsismo di discorsi esistenziali e un immancabile profumo di incensi. “Dentro Overthinking ci sono io. Un flusso di pensieri che non si ferma: un universo rizomatico cucito sulla voragine. La melodia che accompagna il sottofondo del mio cammino, scontrandosi con l’opposto di un indole impulsiva, che si abbandona facilmente alle cose. L’Overthinking come un singhiozzo: un rumore metallico e fisso sulla stessa nota, che ravviva sempre il colore di ogni esperienza, rendendola più preziosa. Una forza proporzionale all’istinto.”

BRX!T – “Notti A Caso”

BRX!T "NOTTI A CASO"

“Notti a Caso” è il nuovo singolo della band torinese BRX!T dopo il debutto ad ottobre 2022 con il brano “Salta l’intro”. Si tratta di un amarcord dei vent’anni, delle serate lungo i Murazzi con gli amici che poco tempo dopo sono volati via. Si canta lo sbigottimento per esser passati dai disturbatori della notte ai disturbati, tra distorsioni e piccoli lick malinconici di chitarra. Nel testo è contenuto il titolo dell’album, “Vivere di nascosto” (in uscita in primavera), espressione che rappresenta l’essenza dei BRX!T: voler cambiare le cose rimanendo nascosti, non sgomitando per un posto sotto i riflettori ma lasciando parlare la musica.

IOSONOALBA – “Noi”

Iosonoalba - copertina "Noi"

“Noi” è il nuovo brano dell’artista ligure IosonoAlba che anticipa il suo prossimo album. Invita a riflettere su sé stessi e su chi ci circonda: troppo distratti dalla superficialità e dall’apparenza, non facciamo più caso alle cose autentiche della vita, che scaldano davvero il cuore. “Viviamo in un mondo in continuo cambiamento, dove l’innovazione tecnologica dovrebbe aiutarci a comunicare, ma siamo intrappolati nella continua insoddisfazione, nella paura di stare da soli, nella malinconia. Riusciamo a giudicare gli altri con facilità, ma ci dimentichiamo di guardarci dentro, ci dimentichiamo che in fondo siamo più simili di ciò che pensiamo”.

Zoostat – “Senza Parlare”

Zoostat

Tra le canzoni della settimana troviamo anche “Senza Parlare” degli Zoostat. Un brano techno pop che introduce il nuovo capitolo del percorso musicale del gruppo incentrato sulla sintesi analogica modulare e sulla ricerca di groove e ritmiche incalzanti. “Per la produzione abbiamo lavorato con il synth modulare partendo da suoni freddi e taglienti, onde nude da avvolgere, come mani al gelo a cui infilare i guanti. – raccontano gli artisti – Volevamo un brano fortemente invernale, ma allo stesso tempo domestico. La ritmica è stata invece creata partendo da una batteria acustica, campionando cassa e rullante per poi filtrarli e distorcerli nel modulare, integrata da field recordings e da diverse registrazioni vocali, elaborate e risintetizzate, che abbiamo utilizzato come elementi percussivi”. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.