Giovanni Truppi, le nuove geografie del cantautore sulla piattaforma Infinite Possibilità

Si chiama Infinite Possibilità la piattaforma in cui Giovanni Truppi accompagna il suo pubblico alla scoperta del suo nuovo percorso artistico che continua dopo il primo decennio celebrato con “Tutto L’Universo”. Una mappa digitale che guida i fan in un mondo di musica, parole e immagini: il primo tassello è la canzone “Le Persone E Le Cose” (ascoltala qui).
Qui il link al sito: infinitepossibilita.com

A tutti gli effetti un cantiere a cielo e cuore aperto sulle nuove canzoni di Truppi: <<Infinite Possibilità vuole essere una sorta di archivio-mondo, che, a partire dalle canzoni, vorrei arrivasse ad avere una vita propria e nel quale vorrei condividere materiali di lavorazione, riflessioni, musica e i contributi di chi, se vorrà, potrà interagire con quello che sto scrivendo attraverso un dialogo che ho avviato da qualche settimana su un canale Telegram aperto apposta per l’occasione>>.

Il Sodalizio con Aldo Giannotti

“Infinite Possibilità” è uno dei frutti del profondo sodalizio artistico che Giovanni Truppi ha stretto con l’artista Aldo Giannotti, cominciato con il singolo “Alcune Considerazioni” (in radio dal 22 luglio) e destinato a protrarsi a lungo: <<È passato relativamente poco tempo dal primo incontro con Aldo Giannotti a quando gli ho chiesto di partecipare al prossimo disco. Nel mentre ho conosciuto meglio il suo lavoro, abbiamo progettato un’installazione (che realizzeremo prima o poi) e abbiamo portato un mio concerto alla sua personale al museo Mambo di Bologna dello scorso settembre>>.

“Alcune Considerazioni” è una canzone che mescola elementi provenienti dal rock e dalla musica elettronica, incarna l’anima artisticamente anarchica di Truppi, capace di spingersi sempre oltre ogni schema, costantemente in evoluzione.

Aldo curerà l’identità visiva dell’album e di tutto quello che gira intorno a Truppi. Nato in Italia ma di stanza a Vienna dal 2000, Giannotti è un artista riconosciuto a livello internazionale che ha esposto in tutta Europa, il cui lavoro indaga costrutti come l’identità personale e culturale, la collettività e i meccanismi del potere, spesso mettendo in scena situazioni che prevedono la partecipazione attiva del visitatore. Spostando e riarrangiando i simboli, sfida il significato di terreni e spazi come nazioni, istituzioni e posizioni individuali.

<<Sono solito confrontarmi con realtà date; tematiche o spaziali che siano. In questo caso, e credo, per la prima volta, mi confronto direttamente con la musica e i testi di Giovanni; cerco attraverso i suoi versi associazioni che possano amplificare e magari espandere le sue associazioni. La sua musica è empatica e per certi versi esistenziale. Col mio apporto cerco di aggiungerci un apparato visivo ironico e concettuale>>Aldo Giannotti

Giovanni Truppi parte per un lungo tour estivo per presentare i brani della sua decennale carriera
Giovanni Truppi – Foto di Mattia Zoppellaro

Il Tour Estivo di Giovanni Truppi

Prosegue il tour estivo che porterà Giovanni ad attraversare tutta l’Italia accompagnato sul palco da: Alessandro “Asso” Stefana (Vinicio Capossela, PJ Harvey, Guano Padano, Mike Patton) alla chitarra, Fabio Rondanini (Calibro 35) alla batteria e Luca Cavina (Calibro 35) al basso. I prossimi appuntamenti sono il 20 luglio a Moonland nella Fortezza Firmafede a Sarzana (SP), il 23 al Palazzo Reale Summer Fest a Napoli, il 29 all’Estate in Fortezza ad Arezzo, il 30 a Villa Torlonia a S. Mauro Pascoli (FC), il 31 nel Giardino di Villa Morosini / Tra Ville e Giardini a Polesella (RO), il 6 agosto al Laghetto di Canetra a Castel Sant’angelo (RI), il 25 al Sonika Poietika a Isernia, il 26 a Suoni Controvento a Villa Fabbri a Trevi (PG), il 2 settembre, in collaborazione con la Fondazione Romaeuropa, al Castello di Santa Severa a Santa Marinella (RM) e il 3 al Karel Music Expo di Cagliari.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.