Radical, basi aggressive e rime taglienti nel nuovo disco “Evol”

Radical – Foto di Jacopo Gentilini

Emozionato anziché no. Radical, davanti a una selezionata platea stampa ha presentato in anteprima il suo disco “Evol” (Columbia Records Italy/Sony Music Italy), uscito alla mezzanotte di venerdì 1 luglio. Poche parole da parte di Daniele Wandja nello spiegare il suo nuovo progetto, debutto assoluto con una major, preferendo lasciare spazio all’ascolto di quattro tracce selezionate fra le 12 che compongono il disco. Basi aggressive e rime taglienti, in un’alternanza di atmosfere a volte più scanzonate (“Dualipa e DaBaby”, frutto della collaborazione con Rosa Chemical) altre più cupe.

<<Del resto, il disco si chiama “Evol” e non “Happy”>> ha dichiarato con un sorriso rispondendo alle domande provenienti dalla stampa. Di seguito copertina, tracklist e l’ascolto su Spotify di “Evol”.

Leggi anche: “Rap Criminale”: Tupac, Notorius BIG e gli altri martiri del gangsta rap nel libro di F.T. Sandman

Radical
  1. EMPIRE
  2. MAFIA MALVAGIA
  3. DUALIPA & DABABY feat. Rosa Chemical
  4. POST
  5. TYPE BEAT SHAWTY
  6. SWAG! (Drip Margiela) feat. Thelonious B.
  7. EVOL
  8. NON MI BASTA
  9. 1v1
  10. TOO EASY feat. Zyrtck & Friman
  11. BEAUTIFUL
  12. GOODBYE

Bio Radical

Daniele Wandja, aka Radical, è un cantante e producer romano, classe ’95. Cresciuto nel quartiere di San Basilio e con un passato in una band punk rock, esordisce come solista su Soundcloud nel 2017, divenendo il fondatore della prolifica scena Soundcloud Rap in Italia. Lo stile, a volte urlato a volte sarcastico della voce, unito ad una varietà di produzioni sporche e sprezzanti delle regole e convenzioni, l’hanno reso una figura enigmatica e controcorrente, complici i primi due fortunati capitoli della saga “Trashbin”. Nei live caotici e nell’innegabile carisma si è radunato intorno a lui un grande seguito di fan, artisti e collaboratori.

Nell’estate 2020, nel mezzo della pandemia, esce il Trashbin Vol.3, dove al caos fa da struttura una tracklist di 9 tracce. Il progetto, energico, caotico ed immediato, è stato trainato da singoli come Minaccia, Racks, Pills//Sorry con gli Psicologi ma soprattutto #THOTMILANODM, nata dalla sinergia con Rosa Chemical e Thelonious B, collaboratori e amici da una vita. Da li in poi Radical ha costantemente mantenuto il titolo di artista indipendente più ascoltato in Italia, e al Trashbin Vol.3 hanno fatto seguito una repack (the Rage), collaborazioni con artisti come Mambolosco e Dark Polo Gang e la nascita del brand ed etichetta 3020, emblema di coesione nella sua fanbase.

Il 2022 è l’anno della realizzazione di “EVOL”, suo primo studio album. Il nuovo stile, introdotto con Mafia Malvagia lo porta sulla traiettoria di un suono nuovo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.