Red Bull Posse: il nuovo episodio con Naska, Simone Panetti e Mike Lennon

Red Bull Posse, il nuovo format targato Red Bull Italia che supporta la collaborazione fra gli artisti, ospita per il terzo episodio Naska, Simone Panetti e Mike Lennon, streamer e artisti musicali fra i più noti su Twitch. La traccia, prodotta da Mike Lennon, è disponibile su Red Bull Droppa, il nuovo canale YouTube Rap e Urban totalmente dedicato alla nuova musica. Info sul sito ufficiale.

Leggi anche: J Lord e Night Skinny protagonisti di Red Bull 64 Bars

Il terzo episodio di Red Bull Posse vede come protagonisti tre fra gli streamer più seguiti su Twitch in Italia: Naska, Panetty e Mike Lennon. I tre artisti portano avanti sia la loro carriera da imprenditori digitali sia quella di artisti musicali e si sono resi protagonisti di un’operazione unica come il “Twitchtape”, un progetto che ha coinvolto la loro community attivamente nella creazione di un progetto musicale, dal processo di scrittura dei brani alla scelta delle copertine. 

Si tratta di un inno Pop-punk tutto da cantare che parla di una relazione tossica che porta una persona a voler scappare dall’altra, sfociando in una situazione di indifferenza e odio.

Red Bull Posse è il nuovissimo e innovativo format di Red Bull Italia, disponibile sul canale YouTube Red Bull Droppa. Nato in Giappone col nome di Red Bull Rasen ed importato anche in Francia come Spinner, in Italia il format richiama il movimento delle Posse degli anni 80 e 90 e consiste nel lanciare una sfida creativa corale, riunendo artisti diversi chiamati a collaborare nella scrittura di un brano alternandosi ogni 16/32 barre. Ogni traccia prodotta dalle Posse riunite da Red Bull racconta una storia partendo da un argomento che sta a cuore agli artisti, che hanno massima libertà di espressione all’interno della traccia.

Un progetto che vuole essere un punto di riferimento per gli artisti del rap game italiano e grazie alla credibilità e all’autenticità da sempre riconosciuta dalla stessa scena, il canale si propone di essere un promotore di musica di qualità sia di musicisti già affermati, sia un acceleratore per i big del futuro.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.