ceneri, l’EP d’esordio è “Nello Spazio Che Resta”: insicurezze, fragilità e fuga dalla provincia

“Nello Spazio Che Resta” è l’EP d’esordio di ceneri, progetto di Irene Ciol, giovane cantautrice friulana e nuova promessa della musica indipendente italiana. Anticipato dai singoli “Notturno”, “Fiato Corto” e “Ladro”, l’EP è scritto da ceneri e prodotto dai B-Croma duo formato dai producer Rocco Giovannoni e Marco Spaggiari (Marco Mengoni, Joan Thiele, Gaia).

Cinque tracce che dipingono le insicurezze e le fragilità di una ragazza di vent’anni che si presenta al mondo: <<Ho sempre cercato il mio posto e credo di averlo trovato proprio in quello spazio che resta dopo i litigi, i pianti, i dubbi, non è un luogo, ma tutto ciò che mi permette di sentirmi al sicuro e sentirmi libera. La libertà parte da dentro e scrivere questo Ep mi ha permesso di capirlo e trovarla>>. Cresciuta ascoltando Bon Iver, Frank Ocean e Calcutta, ceneri ci porta per mano nel suo universo di contaminazioni tra elettronica e pop.

ceneri - Copertina "Nello Spazio Che Resta"
ceneri – Copertina “Nello Spazio Che Resta”

Le canzoni evidenziano il bisogno di fuggire da una provincia che ti toglie il fiato ma anche l’esigenza di trovare un punto fermo in un presente instabile, il passare del tempo e il cambiamento inevitabile, le relazioni travagliate e la difficoltà di comunicare, la necessità di perdersi per potersi ritrovare. Sono pensieri, ricordi, riflessioni che raccontano le fasi che accompagnano il passaggio di Irene all’età adulta.

Fuga dalla provincia

L’EP “Nello Spazio Che Resta” si apre con “Fragile”, canzone nostalgica in cui ceneri mette a nudo i propri sentimenti; “Lancette” è una riflessione sui cambiamenti e “Fiato corto” evidenzia un desiderio di compostezza e armonia che fa da contraltare a un opprimente e disordinato mondo interiore. Dal silenzio surreale di un paese immobile nasce “Notturno” e il tutto si chiude con “Ladro” in cui la cantante evidenzia la paura di dimenticare, del perdersi nella frenesia dei giorni che scorrono facendo scivolare via il presente.

Bio ceneri

Irene Ciol in arte ceneri, è una cantautrice friulana classe 2000. Nata in provincia di Pordenone, in un paesino di 8000 anime tra i campi, è cresciuta respirando arte e aria buona. Una voglia incessante di sperimentare e creare l’ha portata sin da piccolissima a confrontarsi con la pittura e poi con la fotografia, passione che ha ereditato dal nonno e dal padre. Oggi studia grafica e design. Nel 2016 grazie a un corso di song writing si è avvicinata alla musica, universo che le ha permesso di trovare un modo per raccontarsi, esprimersi e capirsi. Da lì in poi non l’ha più abbandonato. Il 20 maggio esce il suo primo ep “Nello spazio che resta”, prodotto dai B-CROMA, per peermusic ITALY.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.