Psicologi e tha Supreme insieme nel nuovo singolo “Non lo Faccio Più”

Dopo l’uscita di “Trauma”, gli Psicologi sono tornati con Non lo faccio più” feat tha Supreme, ideale per aprire la stagione estiva alle porte. Il brano è stato annunciato con un teaser che ha rivelato la presenza di un murales che con l’acronimo “NLFP” e i loghi inconfondibili di tha Supreme e Psicologi aveva regalato un’anticipazione nascosta della nuova collaborazione.

Leggi anche: Gli Psicologi affrontano il loro “Trauma” e abbandonano l’infanzia

La canzone prende spunto dalle azioni della vita quotidiana come “tornare alle 4”, “ripetere che cambio”, “quando resto in disparte” che si rifanno sempre allo stesso mantra: <<Non lo faccio più>> ma che alla fine vengono rifatte sempre. Un ritornello ritmato e scandito da una batteria che ne fa da padrona e che fa nascere nell’ascoltatore il desiderio di saltare a ritmo e cantare a squarciagola.

Il tour estivo

– 17 giugno Rock in Roma – Roma
– 23 giugno Carroponte – Milano
– 24 giugno Parco della Musica – Padova
– 02 luglio Flowers Festival – Collegno (TO)
– 06 luglio Mengo Music Fest – Arezzo
– 08 luglio Riverock Festival – Assisi (PG)
– 09 luglio Sequoie x Oltre – Bologna
– 14 luglio Arena Flegrea – Napoli
– 15 luglio Luce Festival @ParcoLamaBalice – Bitonto (BA)
– 30 luglio Indiegeno Fest – Patti Marina (ME)
– 06 agosto Festival  Abbabula – Alghero (SS)
– 08 agosto Zoo Music Festival – Pescara
– 09 agosto Mediceo Live Festival – Seravezza – Versilia (LU)
– 11 agosto Color Fest – Lamezia Terme (CZ)

– 13 agosto Sziget Festival – Budapest
– 20 agosto Parco Gondar – Gallipoli (LE)
– 26 agosto Nottinarena 2022 @ArenaAlpeAdria – Lignano Sabbiadoro (UD)
– 27 agosto NoSound Fest – Servigliano (FM)
– 28 agosto Ama Music Festival – Romano d’Ezzelino (VI)

– 09 settembre Goa Boa – Arena del Mare, Genova

Bio Psicologi

Gli Psicologi sono Drast (Marco De Cesaris) e Lil Kaneki (Alessio Akira Aresu), classe 2001, il cui sodalizio nato sul web sfocia in musica attraverso flussi di coscienza pop-rap. Esponenti della generazione “post millennials”, raccontano la complessità del mondo che hanno intorno con verità e intelligenza compositiva. Nei loro brani danno voce alla condizione sociale e ai conflitti che gli adolescenti e i giovani adulti hanno dovuto vivere in questi ultimi due anni, tra istituzioni che non li rappresenta, genitori con cui è difficile trovare un dialogo, e traumi lasciati dalla pandemia come depressione, ansia di socializzazione e solitudine.

Dopo il doppio EP “2001 + 1002”, uscito a novembre 2020 per Bomba Dischi, pubblicano “Millennium Bug”, disco d’esordio che debutta alla posizione numero 5 dei dischi più venduti. Ad autunno 2021 pubblicano “Sui Muri”, e a febbraio “Fiori Morti”, che anticipa il secondo disco “Trauma”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.