Lucca Classica Music Festival: dal 23 aprile al 1 maggio oltre 50 appuntamenti con Paolo Fresu, Mario Brunello, Giuseppe Gibboni

Lucca Classica Music Festival con Paolo Fresu e tanti altri
Paolo Fresu

Dopo le due edizioni estive, il Lucca Classica Music Festival torna con l’ottava edizione nella sua collocazione primaverile con nove intense giornate di musica e cultura dal 23 aprile al 1 maggio. Il programma completo è online sul sito luccaclassica.it con più di 50 appuntamenti.

Lucca Classica Music Festival è una manifestazione organizzata dall’Associazione Musicale Lucchese con il fondamentale sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Media partner: Bell’Italia e Gardenia, Rai Radio 3, Rai Cultura, Rai 5.

Leggi anche: Lucca Summer Festival, tutte le date: “Mostri Sacri E Nuove Star”

Il programma di Lucca Classica Music Festival

Al via il 23 aprile

La manifestazione si apre sabato 23 aprile alle 21 in San Francesco con il concerto inaugurale che vede protagonisti l’orchestra e il coro dell’ISSM “Boccherini” diretti da Gian Paolo Mazzoli e Sara Matteucci e i solisti Silvia Chiesa, Valentina Coladonato, Maurizio Baglini e la voce recitante di Sandro Cappelletto. In programma un omaggio a Pier Paolo Pasolini con il brano “Tra la carne e il cielo” di Azio Corghi, il Preludio Sinfonico SC 32 di Puccini e il Credo per pianoforte, coro misto e orchestra di Arvo Pärt.

Tre concerti per Mario Brunello a Lucca

Nel programma del festival spicca la presenza di Mario Brunello, che porta a Lucca il progetto dedicato a Bach dal titolo “Sonate e partite: una storia biblica?” (24, 25, 26 aprile, ore 21, Auditorium del Suffragio). Durante i tre concerti il musicista veneto eseguirà alcuni dei brani più commoventi del compositore tedesco su uno strumento di rarissimo ascolto, presentandoli nel contesto di una sorta di “storia biblica” che svela i legami profondi delle Sonate e Partite con la liturgia e la teologia cristiana.

Al Lucca Classica Music Festival l'Orchestra e il coro Boccherini: il programma dal 23 aprile al 1 maggio
Orchestra e coro Boccherini

Paolo Fresu e Giusebbe Gibboni

Giuseppe Gibboni, vincitore del Premio Paganini 2021, suonerà il 29 aprile, alle 21, in San Francesco con l’Orchestra del Boccherini. In programma in quella serata anche la Sinfonia 2, Under the Trees’ Voices di Ezio Bosso, composta in onore della “foresta dei violini” della Val di Fiemme in cui crescono i cosiddetti “abeti di risonanza”. In occasione della Giornata internazionale del jazz, sarà a Lucca Paolo Fresu (30 aprile, ore 21 in San Francesco) con il progetto “Altissima Luce”, straordinario lavoro musicale liberamente ispirato al Laudario di Cortona, il più antico esempio di composizione in musica in italiano volgare.

La poesia di Franco Arminio e la prosa di Marco Brinzi

Nel festival ci sarà spazio anche per la poesia con Franco Arminio e per la prosa con Marco Brinzi e L’arte della fuga, pièce ispirata alla figura di Glenn Gould (in collaborazione con il Teatro del Giglio). Dopo il grande successo dello scorso anno, ancora un suggestivo silent wifi concert in notturna, stavolta nello splendido giardino di Palazzo Pfanner, con Andrea Vizzini al pianoforte (29 aprile, ore 23).

Chiusura il 1 maggio del Lucca Classica Music Festival

Tra i tanti appuntamenti dedicati a Puccini, imperdibile quello con il Quartetto d’archi della Scala e il pianista Simone Soldati, che vede in programma anche la Gavotta e la Fuga prima in sol maggiore per quartetto d’archi di Giacomo Puccini (1 maggio, alle 17:30 al Suffragio). Questi due brani saranno proposti a Lucca Classica dopo la recente prima ripresa in tempi moderni al Teatro alla Scala. Fondamentali, per questo appuntamento, le collaborazioni con il Centro Studi Giacomo Puccini, l’Edizione Nazionale delle opere di Giacomo Puccini e la Fondazione Simonetta Puccini per Giacomo Puccini.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.