L’Avvocato Dei Santi prende a braccetto i CCCP in “Amandoti”

L’Avvocato Dei Santi ci propone la sua versione di “Amandoti”, immortale brano dei CCCP.

“Quel che n’è uscito è un sabba nel quale danzano tra loro passione, ossessione, amore, rabbia e sesso. L’ultimo ballo prima dell’arrivo del Sole, o quella danza che impedirà al Sole stesso di sorgere. Davvero mai avrei pensato nella vita di rileggere un brano dei CCCP, band che non ho mai apprezzato particolarmente, ma da qualche tempo sono arrivato alla conclusione che bisogna essere fan delle opere, e non degli artisti, per cui eccoci qui. Questo brano mi ha come seguito per un po’ di tempo, mi ha quasi cacciato. La prima volta che lo ascoltai, ad un party di capodanno a Palermo, ne rimasi subito affascinato per poi dimenticarlo e ritrovarmelo sempre alle calcagna nelle più disparate situazioni, finché ad un certo punto ho pensato di affrontarlo facendolo mio.  Ho lasciato che le parole scritte da Ferretti e la musica di Zamboni venissero filtrate dalla mia persona, che vivessi il brano come mio e non come mero esecutore.” 

Ascolta “Amandoti” de L’Avvocato Dei Santi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.