La sacralità dell’universo sessuale: “Sacred Erotic” è il primo disco di Anna Soares

Foto Simone Pezzolati
Foto Simone Pezzolati

“Sacred Erotic” è l’album di debutto di Anna Soares. La cantautrice e producer, madre della BDSM Music, crea un percorso che celebra la sacralità dell’universo sessuale, toccando tematiche come la sapiosessualità, l’ipnosi erotica, dominazione e sottomissione, la potenza dello spirito femminino, la connessione intima che porta all’evoluzione interiore. Ogni brano compone un universo sonoro a sé, toccando trip hop, future garage, elettronica cantautorale, senza mai chiudersi in degli schemi predefiniti, sia vocalmente che a livello compositivo.

Ascolta “Sacred Erotic” di Anna Soares.

TRACK BY TRACK

DADDY ISSUES
Dinamiche di potere che sin dalla tenera età intraprendono dei percorsi che diventeranno esistenziali.
“Daddy Issues” è un grido di dolore di una bambina lasciata a se stessa, che nonostante “everything smells like a childish teen” sente il peso della coodipendenza e corrispondenza esattamente come lo sentì Elettra. I legami, come nel bondage, accarezzano e imprigionano, cullano e distruggono.

HEARTBEAT
Il pezzo più Portishead che avrò mai scritto, probabilmente. Un’improvvisazione di ASMR che si interseca con gocce d’acqua che scandiscono il tempo della seduzione. “Heartbeat” è una danza in bilico tra la chimica di due sconosciuti che si scambiano energie e il desiderio che quelle energie possano penetrarsi su diversi piani.

BABY DON’T STARVE ME
Manifesto della BDSM Music, “Baby Don’t Starve Me” è un grido di lussuria e bisogni da colmare, un implorare in ginocchio di non morire di fame, di quella fame dell’anima che chiunque conosce nei momenti di sussistenza precaria. La sensualità diventa decadente, il sound è volutamente sporco e graffiante, è un brano nel quale non si sta comodamente, ma al quale ci si deve arrendere.

CORRUPTED AESTHETICS
Il punto più “discomfort” di tutto il disco. Il crollo della bellezza, la discesa verso i più abissali desideri ai quali anelare, la sottomissione portata all’annullamento del sé, il tutto su bassi minimal e arpeggiatori acidissimi. E poi la citazione che racchiude tutta la mia filosofia: “Music is sex, Sex is music”.

WITCH LUST
Un rito tribale di magia antichissima, ovarica, e lunare. La donna è strega, la potenza femminina che irradia intorno a sé macchia la realtà in modo permanente, luminoso, estatico. La lussuria delle streghe grida e si dimena, tra gemiti, voci demoniache, e percussioni persistenti.

FUCK MY BRAIN
Toccare le giuste corde del cervello di una persona, con parole apparentemente casuali, convenevoli d’uso che assumono significati altri, è quel tipo di seduzione e di gioco che trovo accattivante in ogni sua sfaccettatura. Fuck my brain la si ascolta al buio, e ti trascina in un limbo spasmodico di giochi in sospeso, dinamiche nascoste e desideri ancora inappagati.

UNCONSCIOUS
Fino ad arrivare a…. Perdere se stess3. Nel momento, nel nulla, nell’ipnosi seducente di una presenza che prende il totale controllo e ci trascina (“Focus on the flow”) finché noi stess3 non ritorniamo alla nostra essenza, (“I will flow in your sights”), ed è tutto un cerchio infinito che fluttua intorno alla nostra coscienza. Cosa c’entra l’erotismo? Cosa c’è di più erotico che perdersi?

OBSESSION/CONNECTION
Perdersi vuol dire ritrovarsi, ad un certo punto. Il ritrovarsi attraverso gli occhi altrui, il senso di potere che nasce dalla profonda connessione che si instaura attraverso l’ossessione, che è devozione, data, ricevuta, anelata, ottenuta. Tutto questo rappresenta una delle tappe finali del viaggio attraverso un erotismo che diviene, lentamente e progressivamente, simbolico, etereo, spirituale.

JUJU
Una preghiera a me stessa, complice e compagna di viaggio, consapevole della mia forza interiore e della mia presenza energetica ed attiva nel mondo. “Gonna make love to the Stars and Moon” è l’ultima naturale evoluzione di un viaggio che volge al termine, ma come in ogni cerchio, ogni fine è sempre un nuovo inizio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.