Angie: “Sorpresa Dal Successo Su TikTok: Con ‘Scema’ Mi Spoglio Delle Insicurezze”

“Scema” è il singolo di debutto di Angelica Ibba in arte Angie, classe 2001, una delle creator più seguite su TikTok con 227mila follower e oltre 2 milioni di visualizzazioni e quasi 20mila follower su Instagram. Vincitrice nel 2021 del contest di Webboh.it, Angie ha all’attivo diverse partecipazioni a trasmissioni televisive come “Ti Lascio Una Canzone” su Rai1, “The Voice of Italy” su Rai2 e “Tra Sogno e Realtà” su La5.

Dopo un lungo periodo di insicurezze e paure è nata “Scema”: il video, diretto da Lisa Metelli, racconta la storia di Angelica, una liceale insicura e introversa che non si sente all’altezza delle sue coetanee, trascorre le giornate nella sua stanza a pensare a come vorrebbe essere piuttosto che vivere la sua vita: sarà proprio la musica, la chiave di volta grazie alla quale Angelica riuscirà ad sorpassare le sue paure e trovare un equilibrio.

Ecco l’intervista a Angie!

Ciao Angie! Hai iniziato con “Ti Lascio Una Canzone” e hai continuato poi con “Tra Sogno e Realtà” e “The Voice Of Italy”. Cosa ti porti dietro da queste esperienze?
“The Voice” è stata un’esperienza meravigliosa, avevo 16 anni però…quindi l’ho vissuta pensando “vediamo come reagisco a un’esperienza televisiva”. Quando ho fatto “Ti Lascio Una Canzone” avevo 8 anni, era tutto molto più un gioco, mi piaceva stare davanti alle telecamere e ogni giorno imparare canzoni nuove. “The Voice” mi ha dato la consapevolezza che questo è quello che voglio fare, cantare, fare musica, ma comunque preferisco i social alla televisione perché lì puoi decidere tu cosa mostrare di te stesso. Mi piace fare musica ma preferisco mostrare io ciò che mi va.

Ma faresti un talent come Amici o X Factor?
Ora come ora no, poi vedremo. Chi può dirlo.

Oggi sei una star di TikTok. Te lo saresti mai aspettato? E perché proprio TikTok?
Ho scelto TikTok perché è l’applicazione più immediata, a differenza di Instagram ha una sezione apposita nella quale puoi vedere i video di chiunque in base alle preferenze e puoi trovare chiunque, e chiunque può trovarti. È più veloce per crescere. Non mi sarei mai aspettata tutto questo in così poco tempo, io non ho mai ballato né recitato, che poi è quello che fanno principalmente i TikToker, io ho sempre e solo cantato. Mi piace fare i video di me mentre canto, mi piace parlare a una telecamera, in questo caso il mio telefono, e quindi ho cominciato così. L’importante è non essere la copia di qualcun altro ma inventarti un tuo modo di presentare la tua arte. Io ad esempio parlavo sempre durante un video e davo una scusa poi per cantare: “Avete presente quando Bruno Mars diceva…” e poi cantavo. Ho trovato una mia chiave per essere diversa dagli altri nonostante cantassi come tante altre persone su TikTok.

“Scema” è il tuo nuovo singolo. Come nasce? Ti metti di fronte a uno specchio e scrivi a te stessa queste parole.
“Scema” nasce da un periodo difficile per me a livello emotivo in cui ho deciso di cambiare le cose. Volevo dare una svolta a questo periodo qua e ho deciso di scriverci una canzone, è la cosa che so fare meglio ed è il modo migliore che io conosca per mettere nero su bianco quello che provo e fare un passo avanti per superare un periodo, una storia oramai finita o semplicemente mettere in una canzone un bel ricordo. In genere io tenevo nascoste le mie canzoni a chi mi segue, portavo solo ed esclusivamente cover perché non mi sembravano abbastanza. Stavolta ho detto “Posto tutto quello che faccio”, dalle prime note alle prime bozze della canzone, passo per passo fino ad arrivare al ritornello finito e al pre-ritornello. Poi Riccardo Scirè, con il quale avevo già lavorato prima, mi ha scritto “Che facciamo con ‘Scema’ la finiamo?” e sono andata in studio da lui insieme ad Adel, un altro autore con il quale ho collaborato, e abbiamo finito di scrivere “Scema” e abbiamo detto “Ok è la canzone giusta per partire”.

La canzone e in generale il tuo modo di cantare mi ricorda molto Elisa e Federica Carta. Cosa ne pensi? Ci sono delle cantanti che ti piacciono e a cui ti ispiri?
Sono due paragoni che non mi dispiacciono, sono due artiste che ammiro. Però per quanto riguarda il sound del progetto, strizzo molto l’occhio all’internazionale, il mio è un progetto italiano ma con sonorità americane. Ti dirò la verità non mi ispiro a nessuna di queste due ma ad artisti internazionali come Ariana Grande ad esempio. Però non è sbagliato il tuo paragone, Elisa la ascoltavo tantissimo da bambina.

Grazie alla vittoria del contest di Webboh.it hai incuriosito Fedez, tha Supreme, Random, Mahmood, Fred De Palma e Marracash. Ti piacerebbe fare un featuring con uno di loro?
Sì mi piacerebbe molto. Mi piace la collaborazione tra mondi diversi musicalmente e soprattutto da ascoltare. Sicuramente abbiamo modi diversi di approcciarci alla scrittura e quindi mi piacerebbe un sacco.

Proprio durante la finale del contest di Webboh hai condiviso il palco, tra gli altri, con Matteo Romano, vincitore di Sanremo Giovani e in gara tra i Big. Per chi tiferai a Sanremo?
A me piace tantissimo Mahmood, poi certo tifo per Matteo Romano, è una persona carinissima, mi piace il suo modo di scrivere e di cantare. E faccio un terzo nome: Michele Bravi. Secondo me farà un bellissimo Sanremo.

Come vedi il tuo futuro?
Spero di poter cantare “Scema” davanti a un pubblico che la conosce. E poi sicuramente uscirà nuova musica, di questo sono sicura al 100%. Sono contenta e super emozionata perché “Scema” è solo la prima di una lunga avventura.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.