Misstake: “Mai Cedere Ai Ricatti: Dal Revenge Porn A Only Fans”

Misstake, personaggio iconico nel mondo del Rap e del Pop italiano, molto popolare soprattutto su Youtube, Tik Tok, Instagram con diverse migliaia di follower, è tornata con il nuovo singolo e video “Diva”, un viaggio multisensoriale che spazia tra il sacro e il profano in cui l’artista si spoglia <<senza togliermi i vestiti>>.

In passato Misstake è stata vittima di Revenge Porn ed ha aperto in seguito un profilo su Only Fans <<lottando per la libertà d’espressione del nudo femminile e anche maschile cercando di far passare il messaggio che l’essere nudi è completamente un processo naturale>>. Il fine ultimo di Misstake quindi è quello di <<sensibilizzare le persone alla libertà individuale>>.

Ecco l’intervista a Misstake!

Ciao Miss! Con “Diva” inizi il tuo viaggio verso la libertà d’espressione. Come nasce il brano? E come credi proseguirà questo viaggio?
Il brano nasce da un’esigenza personale di poter esprimere al 100% la mia unicità e ribadire sempre l’importanza della libertà di espressione. Il viaggio è partito da diva nel quale ho un velo addosso che rappresenta la censura diciamo che quello che potrete aspettarvi dei prossimi singoli è la ribellione alla censura.

Credi che tutte le donne dovrebbero sentirsi un po’ più “dive”, più sicure di sé stesse in ogni situazione? Hai un consiglio da dare a tal proposito?
Ogni donna e ogni uomo è unico, siamo tutti dive, se tutti noi coltivassimo la nostra unicità impareremmo ad amarci al 100% con i nostri pregi e con i nostri difetti. Il mio consiglio è “fregatene perché la gente parlerà sempre e pensa solo ad essere autenticamente felice”.

In passato sei stata vittima di Revenge Porn e hai deciso di aprire il tuo Only Fans. Intanto ti chiedo perché lo hai fatto? E poi, ti trovi a tuo agio con il tuo corpo? Cosa consiglieresti a chi è vittima di Revenge Porn?
Sono stata vittima di Revenge porn e ho deciso quindi di aprire il mio canale only fans per far passare un messaggio molto importante: davanti a un qualsiasi ricatto non dobbiamo cedere ma dobbiamo essere forti e riuscire a capovolgere la situazione a nostro vantaggio.
Di conseguenza non avere assolutamente paura, denunciare e poi uscire allo scoperto tranquillamente serenamente. Io mi trovo a mio agio con il mio corpo, sicuramente ho delle giornate no, in particolar modo in “pre-ciclo” che affronto serenamente ricordandomi che sono in una fase nella quale la serotonina subisce un crollo e quindi mi vedo più brutta e non mi piaccio.

Il video di “Diva” si muove tra il sacro e il profano, tra la sensualità e la sessualità. Esprime un po’ la lotta delle donne nella società. Come credi che si possa migliorare la mentalità dell’uomo nei confronti della donna?
Ma questo è un discorso che meriterebbe veramente un libro anzi libri interi quindi riassumendo è molto difficile farsi rispettare dal sesso maschile poiché tendenzialmente spesso veniamo viste come l’anello debole come le donne che stanno a casa ad accudire i figli, sono dei retaggi culturali che pian piano stanno fortunatamente cambiando. Diciamo che nel mio caso non ci sono molto spesso delle diseguaglianze poiché tendo a mettermi sullo stesso piano dell’uomo con il quale parlo quindi è una questione anche molto di come ci si pone.

Sei molto popolare su TikTok, OnlyFans, Youtube, Instagram. Com’è il rapporto con i tuoi follower?
Io adoro totalmente le persone che mi seguono e cerco di rispondere sempre a tutti quanti, cerco di avere un rapporto che sia unico con ognuno di loro. È veramente difficile se non impossibile ma ci provo, per me è importante ricoprire il ruolo della figura di riferimento e non solo dell’artista quindi trasmettere un messaggio, esserci in tutto e per tutto nei limiti del possibile ovviamente.

Pop e Rap, due mondi diversi in cui tu riesci a vivere alla perfezione. Ma in quale dei due ti senti più a tuo agio? C’è un artista di questi due generi con il quale ti piacerebbe collaborare?
Vengo dal rap, vengo dall’hip-hop e quindi tendenzialmente mi sento molto molto più legata al rap però sono arrivata ad un punto nel quale mi sentivo veramente Di dover andare oltre quindi ho scelto di cercare una fusione perfetta tra il rap e il pop portando delle sonorità che ancora in Italia spesso non vengono comprese.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.