Dani White: “Lascio Alle Spalle La ‘Chimera’: Sono La Vostra Pop Star Preferita”

Manuel Danieli in arte Dani White è tornato con il nuovo singolo e video “Chimera”, un brano che nasce dal dolore che si vive ogni giorno, come un vuoto che pervade lo stomaco e rende incapace di agire nei momenti in cui serve davvero. Il video, diretto da Paolo Bianconi, è un viaggio introspettivo nel quale ci si può rispecchiare.

“Chimera” è una canzone che vuole lasciare un segno in chi cerca una distrazione, in chi cerca <<un modo per evadere, per staccare e migliorarsi in continuazione>>. Il tempo che ci colpisce <<brucia come il fuoco>> ed è proprio da quel dolore che Dani decide di <<riemergere>>, tenendo salde queste sensazioni e usarle come energia per fare un passo successivo, <<il passo decisivo>>.

Ecco l’intervista a Dani White!

Ciao Manuel! Come nasce “Chimera”? E qual è la tua ‘chimera’, il tuo sogno che speri si avveri?
“Chimera” nasce da una sinergia che si è creata come per magia in studio con il mio produttore The Ross, da un’esigenza di esprimere circostanze vissute in prima persona, stese in modo tale da riuscire a fare rispecchiare gli ascoltatori e da una voglia di portare una ventata di freschezza e “stranezza” fuoriuscendo dai canoni standard di una classica canzone. La chimera in questo caso rappresenta tutti gli ostacoli che mi sono presentati nel corso della mia vita e nel percorso mio artistico e che ho voluto esorcizzare una volta per tutte chiudendo il capitolo con questo brano. Il sogno più grande mio nasce davvero dall’esigenza di trasmettere attraverso la mia musica emozioni perché per me la musica è vita, una valvola di sfogo e una fonte di energia, è una terapia. Spero che questo arrivi sempre di più al pubblico e che possa raggiungere livelli alti nelle classifiche italiane e magari anche non!

In “Chimera” canti che vorresti <<vivere come le rockstar, sedute a bere del whisky al Roxy Bar>>. Ma chi è il Dani White di oggi?
Sì ho voluto fare una semicit. a Vasco riadattandola un po’ per chiudere in bellezza il brano e per preparare gli ascoltatori a dei singoli che apriranno un nuovo capitolo artistico mio che ho sempre voluto far trasparire, ovvero quel lato più pop/punk/urban che ho sempre avuto dagli inizi della mia carriera artistica ma che non ho mai avuto l’occasione di mostrare al pubblico. Dani White oggi è un ragazzo con tanta consapevolezza, sensibilità ed energia da regalare agli ascoltatori. Sono la vostra pop star preferita!

Nel brano sento tanta elettronica e rock anche se tu in realtà sei più vicino a sonorità più rap e hip hop. Sarà questo il tuo nuovo sound? Come potresti descriverlo?
Hai sentito bene, in realtà sono sonorità che ho sempre avuto dentro di me ma che non ho avuto mai avuto la vera occasione di lasciare uscire. Il rap e l’hiphop sono passato per me ed è stato solamente un mezzo per approcciarmi alla musica, ma non è mai stata la mia vera strada. Anche se si sentono delle influenze che arrivano da quel mondo, il mio mondo è un altro. Mi piace scrivere vere e proprie canzoni che possano lasciare il segno. Non mi piace tanto etichettare la mia musica ma se dovessi inserirla in una categoria potrei dirti pop/punk/urban.

Raccogli le tue energie per fare il passo successivo, quello decisivo. Ma cosa intendi per “passo decisivo”?
Con questo vorrei far capire che date le esperienze passate, ora inizio a fare sul serio, mi sono ribellato a tutto e a tutti, ho creato un mio team indipendente e sono pronto ad inserirmi nelle classifiche del panorama musicale come artista affermato, perché è così che mi sento. 

“Chimera” apre le porte ai tuoi prossimi progetti artistici, puoi darci qualche anticipazione?
Sì, “Chimera” è la chiusura di un capitolo e l’esorcizzazione di situazioni passate, anticipa l’apertura di un nuovo capitolo tutto da vivere. Il sound sarà pop/punk/urban ma potrebbe spaziare. Ci saranno singoli più mood e singoli più ritmati da farti saltare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.