Tour Music Fest 2021, la finalissima il 14 novembre a Roma

Il Tour Music Fest – The European Music Contest arriva alla finalissima: appuntamento domenica 14 novembre all’Auditorium del Massimo di Roma a partire dalle ore 17:30 con un evento di quattro ore no-stop in cui si esibiranno le migliori proposte dell’anno. Presentano Sara di Iacovo e Pierpaolo Laconi. Ospite live della serata Renza Castelli che, reduce da XFactor, si è fatta conoscere proprio da palco del Tour Music Fest nel 2017. Biglietto 15 € acquistabile sul sito tourmusicfest.it.

LE CATEGORIE

Cantautori: Doralia di Porto Sant’Elpidio, Fermo (Pop), Niki La Rosa di Livorno (Pop Cantautorale), Gioia di Roma (Pop Urban) e Narciso di Roma (Pop);
Musicisti: Nicolò Sasso di Bari (Etno Folk Classic);
Rap: Denny Loe di Torino, Wedra di Torino, G-Nota di Roma, Falce di Cumiana;
DJ: Dj Luxor di Sciacca, Agrigento (Urban), Stefano Venditti di Cerveteri (House), Nicostyle di Iglesias (EDM);
Original Band: 4ther Muckers di Milano;
Musicisti – Batteria: Sebastiano di Nepi, Viterbo (Prog Metal) e Owen di Vibo Valentia (Jungle);
Junior: Francesca di Napoli (Pop), Vio di Genova (Pop), Valerio di Roma (Pop Cantautorale) e Mimì di Usmate Velate, Monza (Blues);
Interpreti: Luce di Brusnengo di Biella (Pop), Martina di Roma (Pop), Sinera di Napoli (Pop) e Valentina Addabbo di Bari (Pop Soul);
Musicisti – Pianisti: Gabriele Braga di Nichelino, Torino (New Classic);
DJ Producer: Giorgina di Bergamo (Techno), Queemose di Salice Salentino, Lecce (Tech House) e Sino di Trento (Elettronica);
Baby: Dalila di Ascoli Piceno (Musical).

LA GIURIA

A giudicare i finalisti, sarà come sempre una giuria d’eccellenza italiana e internazionale, presieduta da Mogol e composta da Kara DioGuardi (cantautrice americana,ex giudice di American idol e autrice di Pink, Demi Lovato e Laura Pausini), Massimo Varini Dj David Morales (che in streaming comunicherà i vincitori della categoria DJ). Tantissimi i premi in palio, tra cui una borsa di studio per un corso di formazione al C.E.T. di MOGOL (Centro Europeo di Toscolano) per il Premio Mogol, un badget di 10.000 euro per l’organizzazione di un tour, la produzione di un singolo con post produzione agli Abbey Road studio di Londra offerta da Riunite, strumenti musicali offerti da Algam Eko, e sette giorni ad Ibiza per suonare in uno dei locali dell’Isola, ma anche borse di studio per i corsi di Berklee College of Music e premi produzione con l’etichetta discografica Noise Symphony.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.