Slow Gaber: Omaggio al Signor G., il 31 agosto a Milano con Morgan

A oltre 18 anni dalla sua scomparsa, il 31 agosto arriva al Castello di Milano per Estate Sforzesca una serata dedicata a Giorgio Gaber, un lungo percorso che si avvarrà del contributo di alcuni artisti e filmati, anche inediti: presentato per la prima volta al pubblico Enzo Jannacci che canta “Vincenzina e la fabbrica” accompagnato alla chitarra dallo stesso Gaber e la splendida interpretazione di Franco Battiato del brano “La Parola Io” al Festival Gaber di qualche anno fa. Ingresso al costo di 10 € + d.p.

In aggiunta alle immagini di altri importanti momenti della vita artistica di Gaber, verrà proposto anche il monologo finale di “Io quella volta lì avevo venticinque anni”, l’ultimo spettacolo in prosa scritto da Gaber e Luporini che, grazie a Claudio Bisio, è stato possibile far conoscere al pubblico. Un viaggio dalla fine degli anni ’50 a Milano, dalle prime esperienze come chitarrista, fino agli esordi come interprete e autore, al duo I Corsari con Enzo Jannacci, ai successi con la Dischi Ricordi diventati poi dei classici, alle canzoni dedicate ai personaggi della sua città, per arrivare al Teatro-Canzone.

Morgan reinterpreterà alcuni brani del Maestro e ci sarà una particolare rilettura strumentale della band diretta da Federica Pellegrinelli e formata da musicisti diplomati al CPM Music Institute. Importante il contributo di amici e intellettuali che porteranno sul palco la loro testimonianza, fra i quali Massimo Bernardini, Michele Mozzati, oltre a Claudio Trotta, presidente di Slow Music, e Paolo Dal Bon per la Fondazione Gaber. Parteciperanno allo spettacolo artisti giovani ed emergenti oltre a personaggi conosciuti ed affermati.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.