Morto Charlie Watts, il leggendario batterista dei Rolling Stones

È stato uno dei più grandi batteristi della sua generazione: Charlie Watts, dietro le pelli per i Rolling Stones, è morto a 80 anni. Il decesso è avvenuto dopo un’operazione al cuore d’urgenza. Si legge in un comunicato del suo ufficio stampa ripreso dalla BBC di come sia <<morto serenamente in un ospedale di Londra, circondato dalla sua famiglia>>.

Solo poche settimane fa Watts aveva dovuto rinunciare al tour americano con gli Stones per problemi di salute ed era stato sostituito da Steve Jordan, stretto collaboratore di Keith Richards da anni. L’artista stava <<lavorando duramente per tornare completamente in forma>>.

Dal 1963 in pianta stabile con i Rolling Stones, ha creato insieme a Keith Richards, Mick Jagger e Ronnie Wood canzoni senza tempo come “Angie”, “(I Can’t Get No) Satisfaction)”, “Start Me Up”, “Streets Of Love”, “Gimme Shelter” e tantissime altre, andando in tour per oltre 50 anni.

Questo il post dei Rolling Stones pubblicato sui social per la morte dell’amico fraterno Charlie Watts.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.