Valentina Polinori: “Diamo Alla Socialità Il Ruolo Che Merita”

“Il Silenzio” è il nuovo video di Valentina Polinori che arriva a un anno e mezzo di distanza dal suo secondo disco “Trasparenti”.

Realizzato dalla grafica Sofia Bonelli, il video di “Il Silenzio” gioca sul dualismo cromatico fra bianchi e neri, alternato ad alcune piccole iniezioni di colore. “Il Silenzio è una canzone minimale e scarna, chitarra e voce, scritta durante il primo lockdown in cui, dopo alcuni momenti difficili, sono emerse tante paure. La Polinori descrive questa canzone come <<espressione di difficoltà>> e sarà in tour con “Comecifabeneilsilenzio” a Taranto (Mercato Nuovo, 17 luglio) e Rivello (Polifonìe Festival, 23 agosto).

Abbiamo fatto qualche domanda a Valentina Polinori sul nuovo singolo, sul tour e sul video animato!

Il silenzio tra due persone può aiutare a ristabilire una relazione alla deriva? Il brano a cosa si ispira esattamente?
Penso che tra due persone il silenzio possa servire se ci sono altri livelli di comunicazione o forse può aiutare se ci si sente reciprocamente un po’ saturi (non so se dalla deriva però) la canzone parla di un silenzio solitario, una riflessione sull’importanza di fermarsi e di dare tempo alle cose o anche semplicemente darsi del tempo, lasciarlo vuoto. 

Il video animato, illustrato da Sofia Bonelli, è una piacevole e rilassante espressione di una giornata di pace e tranquillità in casa. Secondo te rispecchia al meglio il mood della canzone?
Si assolutamente, sia per i soggetti che per lo stile credo sia riuscita a rendere visibile la canzone in modo davvero accurato e empatico.

“Comecifabeneilsilenzio” è il tuo nuovo tour. Sarà un live intimo chitarra e voce?
Per lo più sarà voce e chitarra, ma non escludo anche qualche data in full band 🙂 

Credi che il silenzio di questo anno e mezzo di pandemia abbia anche avuto qualche effetto positivo sulla società?
Lo spero. Forse dopo l’isolamento abbiamo la possibilità di dare alla socialità il ruolo che merita, sia nel privato dando agli affetti la giusta importanza sia in senso più generale, ritrovando il giusto equilibrio tra individualità e collettività. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.