“Ansia” è il racconto ironico di un amore tossico di Alessio Bernabei

“Ansia” è il nuovo singolo di Alessio Bernabei, in contrasto tra un titolo pesante e le sonorità estive di una ballad pop e racconta con ironia un amore tossico con un testo che evidenzia la necessità di liberarsi dalle catene che ci fanno stare male.

“Sono stato co-dipendente, ho vissuto sulla mia pelle amori malati e ne porto ancora le cicatrici. Il messaggio che voglio dare è: meriti di più, amati, rispettati, e se anche una sola persona della tua vita non lo fa, non è quella giusta, allontanati. “Ansia” è un brano che ho scritto più di un anno fa durante una relazione tossica, un po’ come valvola di sfogo, un po’ per cercare di evadere. L’ho lasciato nel cassetto per molto tempo ma sentivo di avere un conto in sospeso. Racconto di come un rapporto possa essere eccitante ma allo stesso tempo come possa distruggerti e renderti dipendente da quella persona, in queste situazioni il rischio è quello di indebolirsi e diventare paranoico. È stato bello riprendere in mano una chitarra dal suono distorto, che apparteneva forse ad un Alessio un pò teenager. Una canzone un po’ ironica che rievoca a livello di suoni, un passato da fan del punk rock e dell’indie rock. In un rapporto di dipendenza o co-dipendenza affettiva questo è ciò che consente all’altro di prevalere e che ti mette nella posizione di essere attaccato. Si crea un rapporto ossessivo-compulsivo tra vittima e carnefice che costringe a vivere in un ciclone di emozioni in continuo contrasto in cui la via di uscita è solo la distruzione totale di quel circolo vizioso. Bisogna demolire, per poter ricostruire altrove riprendendo il controllo della propria vita”

Ascolta “Ansia” di Alessio Bernabei.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.