De Gregori, i 70 anni del Principe della musica italiana

Le leggenda del ‘Principe’ cantautore nasce nel 1969 al Folkstudio, noto locale di Roma, in cui una sera insieme al fratello Luigi, Francesco De Gregori si esibì nel suo primo brano “Buonanotte Nina”. Conosce Antonello Venditti e insieme pubblicano “Theorius Campus” dopo un viaggio in Ungheria, il disco contiene tra gli altri “Roma Capoccia”.

L’esordio solista arriva nel 1973 con “Alice Non Lo Sa”, disco ermetico ed evocativo, la celebrità arriva con l’album omonimo (contenente “Niente Da Capire”) e si consacra definitivamente con “Rimmel” nel ’75. De Gregori canta con leggerezza diversi temi ancora odierni come i migranti e le differenze razziali, l’omotransfobia, l'”italietta”, la libertà di espressione. Ma è oltremodo conosciuto per il suo unico e speciale cantare d’amore.

De Gregori in tour con orchestra dall'11 giugno

Innumerevoli le sue canzoni famose: “La Donna Cannone”, “Generale”, “Viva L’Italia”, “Titanic”, “Sempre e Per Sempre”, “Bellamore”, “Pezzi Di Vetro”, “Pablo” e tantissime altre. La sua grande ispirazione è Bob Dylan e nel 2015 lo ha omaggiato con il disco “De Gregori canta Bob Dylan – Amore e furto”.

De Gregori si esibirà dal vivo per la prima volta allo Stadio Olimpico con Venditti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.