Trizio: “Imparo Dal Passato: Siamo La Somma Degli Attimi Precedenti”

“Guardo Indietro” è il nuovo singolo di Trizio, un nuovo capitolo che si muove tra funk, hip hop e cantautorato trasognato. Il brano è una descrizione accurata e ironica in cui si ritroveranno tutti coloro che stanno vivendo una situazione di stallo, in bilico tra i sentimenti che ci sta lasciando questo periodo complicato.
Un manifesto indie per tutti gli ultimi romantici.

Ecco la nostra intervista a Trizio!

Quando nasce il brano? Alla luce di questo momento storico, ti chiedo, perché hai deciso di guardare indietro piuttosto che avanti?

Il brano nasce in quarantena, credo che la produzione claustrofobica lo-fi lo renda ben presente. Poi però parlo di speranze e visioni dolci, forse perché era quello che cercavo, come un po’ tutti del resto. Il momento storico non c’entra un bel niente con l’individuo; io mi guardo spesso indietro, perché tendo all’overthinking riguardo ogni scelta passata. Avete presente quando sotto la doccia pensate “potevo rispondergli così”? Ecco, io sono così anche quando dormo.

Funky, hip hop e cantautorato. Puoi dirci tre artisti che senti a te vicini in ognuno di questi generi?

Se penso agli artisti che stanno facendo furore in questo momento, direi sicuramente Venerus, poi Ainè e infine Davide Shorty. Credo abbiano molti riferimenti dall’R&B e all’hip hop che piace, al punto che vedo i commenti di Davide Shorty nell’Instagram dei Blue Lab Beats. Se posso tirare fuori qualche nome internazionale, direi Tom Misch e Kaytranada per esempio. Se non conoscete qualcuno di quelli che ho menzionato, bisogna rimediare 😉

Ora ti chiedo, se ‘guardi indietro’, cosa vedi?

Tante ore di lavoro, soddisfazioni grandi e piccole, ma anche botte da cui riprendermi. Ma non mi pento, è vero. Il passato è fatto anche per imparare, e siamo pur sempre la somma degli attimi precedenti. Come direbbe Kerouac, siamo qui per domandarci perché siamo qui.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.