Aiello: “Parlo Di Storie Nuove E Di Quelle Che Non Sono Riuscito A Cancellare”

Aiello – Foto di Gabriele Gregis

<<Dopo Ex Voto provo a confermare che non sono stato solo un abbaglio>>, Aiello presenta così alla stampa il nuovo disco “Meridionale” in uscita il 12 marzo, un nome scelto per le sue origini – <<sono un orgoglioso calabrese anche se da 14 anni vivo a Roma>> – mescolando musiche e visioni diverse, anticipato da “Vienimi (A Ballare)”, “Che Canzone Siamo” e “Ora” in gara a Sanremo.

Pop che abbraccia R&B e flamenco, e ancora urban e classic. Così si presenta “Meridionale”: <<Parlo di storie nuove e di quelle che non sono riuscito a cancellare>> con le collaborazioni di Brail e Alessandro Forte e poi Mace (nel brano di Sanremo “Ora”) ma c’è anche una chicca, Svm, una ragazza napoletana della scena R&B, la <<persona giusta per uno spaccato napoletano nel mio disco>>, conosciuta personalmente al Giffoni Festival.
Lacrime e sudore, <<schiaffi e abbracci>>: è la fotografia di “Meridionale” di Aiello.

“Farfalle” è il primo pezzo del disco dopo “Intro”, frutto di una esigenza <<uno schiaffo, una scossa>> con sonorità molto più strong. Nasce da una serata a casa e da farfalle dietro un vetro.
“Scomposto” è invece la ballad per eccellenza del disco, il <<manifesto della mia persona>> per come vivo la mia vita, si descrive <<molto poco schematizzato>>.
“Per la prima volta” mixa il clubbing con il pop.
“Ora” – in gara a Sanremo 2021 – risale al primo lockdown mentre Aiello era chiuso nella sua casa di Roma. L’artista realizza le sue colpe – <<lo stronzo sono stato io>> – e parla di sesso, un sesso speciale, definito <<ibuprofene>>: liberatorio, tossico ma curativo. “Ora” è una canzone che – a detta del cugino – gli <<è costata>>, vestita in un modo <<non scontato>>.

Aiello - Foto di Gabriele Gregis
Aiello – Foto di Gabriele Gregis

Aiello racconta poi la sua esperienza in Australia: <<negli ultimi 10 anni ho vissuto molte vite>>. La pausa pranzo, l’aperitivo, il surf a Sidney e come si sia trovato a fare l’artista di strada cantando Eros Ramazzotti; cita Vasco Rossi nel voler <<finire ultimo a Sanremo per avere una carriera pazzesca come la sua>> con l’obiettivo di farsi conoscere e avere i concerti pieni. A Sanremo quindi per <<conquistare tutti>> ma ammette di avere <<un problema con l’orchestra>>: momenti di apprezzamento importante che mettono in imbarazzo il cantante cosentino. Dopo aver provato l’ingresso tra le Nuove Proposte una decina di anni fa, oggi Aiello arriva all’Ariston con una <<maturità artistica più alta>>.

Aiello – Foto di Gabriele Gregis

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.