Damiano: “Rappresento La ‘Colpa Della Verità’, L’Essere Umano È Amore”

Damiano è un giovane artista di ventiquattro anni con la passione per la musica e la recitazione. Nasce come ballerino e a poco a poco inizia ad ampliare gli orizzonti artistici, scoprendo la recitazione e il cantautorato.

“Colpa della Verità” è il singolo di debutto di Damiano e racconta come la verità può distruggere la barriera visiva che si crea quando si è innamorati e come il cuore e la mente possono trovarsi in continua disapprovazione su una scelta comune.

Ecco la nostra intervista a Damiano!

___________________________________________________________________________

Hai iniziato con il ballo e poi ti sei dedicato al cantautorato. In quale di queste dimensioni ti senti più a tuo agio?

In questo momento sto investendo molto tempo, energie e denaro per il canto e per migliorarmi. Sono arrivato al punto dove la mia voce mi piace e mi piace ascoltarmi, dove mi accetto e sento le difficoltà. Sento e capisco le qualità su cui voglio lavorare e quello su cui devo lavorare; ovviamente aiutato da professionisti di questa disciplina. In modo da migliorare il mio strumento, la voce.

Quando si è innamorati si è ciechi fino a che non si riesce finalmente a vedere la verità. “Colpa Della Verità” parla di una condizione comune a tante coppie, ma ti chiedo, deriva da una storia vera e personale?

Sì deriva da una storia vera, ma ho voluto mostrarlo con un video diverso e mostrando altri aspetti. Essendo un grande fan di Jim Morrison mi piaceva l’idea di ricreare la scena della vasca da bagno molto famosa. La ragazza rappresenta la colpa della verità tramite anche la colorazione dell’acqua e io l’effetto (ansia, soffocamento, panico, stato catatonico). L’ho rappresentato con un ossimoro, la verità che ha una colpa.

Dopo “Colpa Della Verità” quali saranno i tuoi prossimi passi? Stai già pensando a un album?

“Colpa della Verità” è il primo brano di un EP di 6 brani dal titolo COLPA DELLA VERITÀ. In parallelo sto lavorando come attore ad un film con Produzione e regia Svizzera con la scuola PopMusicSchool di Paolo Meneguzzi.

Cosa significa per te l’amore? Credi che il rapporto di coppia debba basarsi su una fiducia reciproca completa oppure possono esserci anche dei “piccoli segreti”?

Io credo che sia giusto avere dei segreti e vite diverse e il rapporto deve arricchire e non completare le persone. L’essere umano è amore, anche se sembra che ce siamo dimenticati o continuiamo a rinnegarlo. Oggi viviamo in una società sessualmente repressa in constante ricerca di amore e attenzioni, prendiamo esempio dai like virtuali. L’amore vero è un’altra cosa, arricchisce noi stessi ma secondo me non ci deve completare. L’amore è vivere il momento, il sentimento, senza chiedere nulla in cambio, solo se vive a pieno il momento allora si scopre l’amore. Detto questo auguro a tutti di innamorassi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.