Neo Garfan: “Vado ‘Al Di Là Del Limite’: I Veri Nemici? Siamo Noi Stessi”

Neo Garfan è tornato con il nuovo singolo “Al Di Là Del Limite” e annuncia l’arrivo del terzo album “Suoni Dalla Luna” per gli inizi del 2021.

Il cantautore ha lavorato alla produzione e agli arrangiamenti di questo progetto, dopo una serie di esperienze in Italia e all’estero come interprete e scrittore per artisti italiani e internazionali. Neo torna con un brano intenso, impetuoso e toccante che parla dei limiti che appartengono al genere umano, di qualsiasi entità.

Ecco la nostra intervista a Neo Garfan!

“Al Di Là Del Limite” è un brano dal sapore soul ed elettronico che mi ricorda le atmosfere di Marco Mengoni e Negramaro. Sei d’accordo? Come nasce il brano?

In realtà, questo progetto vede l’inizio dei lavori a Londra per poi proseguire qui in Italia e nasce in inglese. Le mie influenze, senza nulla togliere al valore degli artisti da te menzionati, si muovono su canali differenti. In questo progetto ho deciso di prendere una direzione precisa, rivolta al pop internazionale. Artisti come Sia, Imagine Dragons e il new pop britannico, hanno contaminato fortemente le sonorità di questo album. L’assenza totale di chitarre, il sound design e l’altitudine sonora, riconducono a mio giudizio verso questo mondo. Questo brano nello specifico, è nato, al contrario degli altri, in modo molto fluido e naturale, al pianoforte, elemento che ritroverete in ogni traccia del disco.

Quante volte hai oltrepassato il limite a causa di sguardi o parole troppo indiscrete?

Il limite è qualcosa di molto personale, ognuno di noi si confronta con il proprio. Sguardi e parole indiscrete, nel mio caso non hanno la forza per spingermi oltre il limite, in qualunque forma tu lo intenda. In questi casi tendo a ritrarmi, oppure ad ostentare fiducia in me stesso.

Secondo te qual è il limite più grande del genere umano?

Ho sempre pensato che i nostri veri nemici, siamo noi stessi. Abbiamo creato un mondo più o meno confortevole, uno stile di vita civile e rassicurante, tuttavia, la nostra natura è prevaricante…Il nostro vero limite a mio giudizio è l’istinto di prevalere sull’altro.

Il tuo terzo album, “Suoni Dalla Luna”, arriverà nel 2021. Che sound avrà?

Il sound di questo lavoro è piuttosto coerente con il primo singolo. Io e Daniele Ferreri, abbiamo proseguito i lavori, pensando ad un unicum, una storia sonora che si articola lungo tutto il disco. Come dicevo il pianoforte è un elemento ricorrente e strutturale, e l’assenza di chitarre da un carattere moderno e pulito all’insieme. Ogni brano è stato prodotto misura per misura, curando ogni minimo dettaglio. Fino ai mix curati da Pierangelo Ambroselli e i mastering che abbiamo affidato al Chris Geringer (Sterling Sound NY).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.