Linecheck 2020 presenta “Sound Values” in streaming dal 17 al 19 novembre

Foto di Chiara Conti

Dal 17 al 19 novembre 2020 si svolgerà la sesta edizione di Linecheck Music Meeting and Festival, la principale music conference italiana dedicata ad addetti ai lavori e music lovers quest’anno in evrsione digitalizzata con panel, masterclass e showcase in diretta streaming su linecheck.it.

Il tema portante di quest’anno – Sound Values – toccherà argomenti come il copyright & publishing, la diversità e inclusione, l’innovazione, la questione import/export, il turismo musicale, il mondo delle etichette e distribuzione, passando dal rapporto tra promoter e agenti, tra sync e brand, le nuove tecnologie fino ad esplorare il gap valoriale che si è creato tra l’artista e il consumatore.

La musica è al tempo stesso come descritto da Music Innovation Hub, un bene comune ed un prodotto commerciale, funzionale allo sviluppo culturale, alla coesione sociale ed opportunamente protetto e valorizzato anche da una vera e propria industria sostenibile.

L’edizione 2020 di Linecheck avrà come paese ospite il Regno Unito, presenti nella lineup un cast britannico multiculturale e una delegazione virtuale dal Regno Unito: tra le prime confermate la delegazione canadese, paese ospite dell’edizione precedente Linecheck 2019.

Nella ineup: Birthh, Cecilia, Camilla Sparksss, Fuera, Fivequestionmarks, Godblesscomputers, Kharfi, Ko Shin Moon, Los Bitchos, Marta DG, Mòn, M¥SS KETA, Neue Grafik Ensemble, Penelope Isles, QuinzeQuinze e Speranza.

Il quartier generale del Festival come di consueto sarà il Base Milano. Oltre a Milano, infatti, Linecheck approda anche a RomaLondra e Parigi, con show in diretta streaming rispettivamente dal MonkMoth Club e dal Badaboum, con in arrivo ulteriori sorprese da altre città europee.

Si sperimenta così una nuova modalità di fruizione e di produzione, dove il contenuto è prossimo al fruitore, riducendo l’impatto di costose trasferte internazionali e nazionali ed in qualche modo ridefinendo il ruolo delle città metropolitane non più in competizione tra loro ma interconnesse e focalizzate sullo stesso scopo: valorizzare le produzioni musicali estendendo il mercato ed abbattendo i confini nazionali.

Tutti i contenuti verranno trasmessi in streaming a pagamento, su live.linecheck.it, una piattaforma digitale sviluppata in 9 diverse rooms (3 meeting, 3 festival, 1 networking e 2 academy), ciascuna delle quali disporrà di un player per le dirette streaming e di chat per l’interazione tra delegates e le domande agli speaker.

I delegates di Linecheck potranno scegliere tra diverse tipologie di biglietto: l’abbonamento online, che include tutti i contenuti (Full Pass Meeting + Festival) prevede un prezzo di 40€, per il biglietto daily (Meeting + Festival) il prezzo è 15€ mentre per usufruire solo dei contenuti serali del Festival il prezzo è di 6,90€.

Andrea Rapaccini, Presidente di Music Innovation Hub, dichiara:

“Music Innovation Hub SpA è un’impresa sociale costituita per promuovere innovazione e responsabilità nel settore musicale italiano. Due aspetti che riteniamo chiave e tra loro collegati, soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo. Il 2020 è stato un anno in cui ci siamo dati particolarmente da fare per fare sistema ed aiutare il settore, senza alcun supporto da parte delle Istituzioni Pubbliche. Insieme a FIMI abbiamo costituito “Covid 19 – Sosteniamo la musica” il primo fondo privato a supporto dei lavoratori della musica in difficoltà; abbiamo lanciato con ASVIS il “Manifesto della Musica Responsabile” per ridare centralità agli operatori della musica nel contribuire ad un futuro più equo e sostenibile; abbiamo realizzato “Heroes, il futuro inizia adesso”, il primo esperimento di live streaming a pagamento della storia della musica italiana. Il nostro ruolo di continuo stimolo all’innovazione e alla responsabilità del settore continua ora con “Linecheck”, giunto quest’anno alla sua sesta edizione, un momento in cui vorremmo che tutti i soggetti della filiera (artisti emergenti e consolidati, corporation ed indipendenti, promoter ed etichette) si potessero ritrovare per confrontarsi su come creare valore che, in particolare in questo momento, dovrebbe essere realizzato attraverso un approccio condiviso, collaborativo e non egoistico.”

Dichiara Dino Lupelli, General Manager di Music Innovation Hub:

“La sesta edizione di Linecheck si sostiene, di fatto, sulla capacità di dare a questo progetto solidità e riconoscibilità internazionali. Attraverso i quattro diversi progetti del programma Creative Europe abbiamo fatto entrare l’Italia nella mappa europea ed internazionale in cui si discute e ci si confronta per lavorare come eco-sistema e non più come comparti e mercati separati oggi più che mai il Covid ci ha messo tutti davanti agli stessi problemi e la stessa dimensione internazionale di questa edizione va vista come una delle possibili risposte di una filiera che più che Resiliente deve diventare Anti-fragile, coesa, proiettata verso il futuro. Mettendo al centro di tutto il rispetto della proprietà intellettuale e del lavoro di ciascuno, Linecheck è uno spazio di cooperazione e condivisione di obiettivi, anche tra realtà in competizione tra loro.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.