Daniele Barsanti: “Ci Rendiamo Sempre Poco Conto Del Sacrificio Delle Donne”

Daniele Barsanti intervista End of a Century

Il cantautore Daniele Barsanti è tornato con il nuovo singolo “Le Commesse” che anticipa il suo nuovo disco: un brano che parla di routine, uno spaccato di vita di una commessa raccontato in musica.

Il video, diretto dal collettivo Gratis Dinner, mette al centro una ragazza e la sua routine scandita da momenti ironici e malinconici mentre l’artista osserva la ragazza dall’esterno.

Di seguito l’intervista a Daniele Barsanti sul nuovo singolo e video “Le Commesse” e sulla forza delle donne.

Nel tuo nuovo singolo “Le Commesse” canti la routine quotidiana delle negozianti tra ironie e malinconia. Qual è stata invece la tua routine quotidiana durante il lockdown?

È stato un periodo strano, anche scuro per certi punti di vista, non riuscivo nemmeno a “riempire quel tempo” con la scrittura. Perché era una sensazione diversa. Non avevo la visione, cioè non capivo quando dove e come sarebbe cambiata la vita di tutto dopo quella particolare esperienza. Non sapevo cosa sarebbe rimasta della vita che fino a quel momento conoscevo. Poi un giorno è cambiato tutto ed scritto una canzone. “Forever Offline” da lì mi sono rilanciato, e poi dopo è arrivata pure “Le Commesse”.
Insomma, emotivamente parlando, dalle stalle alle stelle.

Il brano – uno specchio sulle occasioni perse delle commesse con “il diploma magistrale” – esalta la donna di tutti i giorni che a volte deve saper scendere a compromessi e svolgere ruoli anche non perfetti per la propria carriera scolastica pur di mantenere casa e figli.
La forza delle donne è proprio nel riuscire a farcela sempre e in ogni occasione, sei d’accordo?

Sono d’accordo. In più credo che nella società in cui viviamo, ci rendiamo sempre poco conto di questo sacrificio che reputiamo “normalità”. Insomma il problema non è “fare la commessa”, quanto fare un lavoro faticoso e sempre ripetitivo in generale nella vita, quello è alienante.

Il video rappresenta perfettamente il testo della canzone: una giornata intensa di una commessa tra negozio e famiglia, stanca e malinconica ma che ogni tanto si svaga e sogna di essere qualcun altro.
Cosa ne pensi del video? Te lo immaginavi diverso?

Penso che colga perfettamente il senso del brano. L’idea del video è di Gratis Dinner, un collettivo campione di incassi del cinema!
Ci siamo affidati completamente alla loro visione del brano che alla fine segue la linea descrittiva guidata dal testo. Sono un trio molto forte con cui è nata una bella empatia durante le riprese.

“Le Commesse” mi ricorda molto l’atmosfera delle ballad degli Stadio, cosa ne pensi di questa mia affermazione? Da dove viene l’ispirazione musicale per “Le Commesse”?

Wow! Magari! Ho ascoltato tanto gli Stadio e Carboni (che scriveva e suonava sempre con loro) quindi caschi assolutamente in piedi. Magari per questo brano non ho un riferimento preciso ma sicuramente loro fanno parte del mio ascolto.

Cosa dobbiamo aspettarci dall’album? Sai darci qualche anticipazione?

Per adesso forse è un po’ prematuro ma diciamo che ho una selezione di brani che hanno come comune denominatore il linguaggio. Non aspettatevi un disco sui mestieri ovviamente! Si parla di vita a 30 anni di vialate in macchina a sognare e zingarate di una notte. C’è sempre una donna da inseguire o da riprendere o solo da osservare come ne “Le Commesse”.

Daniele Barsanti intervista End of a Century

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.