Riva: “Siamo Semplicemente Pop” – INTERVISTA

Riva

Simone Morabito, Stefano Bruno e Flavio Ciotola sono i Riva, giovane band di Napoli che ha pubblicato il 29 novembre 2019 l’Ep d’esordio dal titolo “Buona Fortuna Così”.

Nati come band dopo un viaggio a inizio 2018 a Berlino, si ispirano alla tradizione cantautorale italiana con un occhio all’elettronica di The Weeknd, Flume e Disclosure.

Abbiamo parlato con Simone dei Riva delle loro origini e delle loro ispirazioni.

Riva

1) L’avventura dei Riva inizia dopo il viaggio a Berlino nel 2018. La capitale tedesca è stata negli anni nuova linfa per la musica italiana: ha ispirato tra gli altri band come Afterhours e Ministri. Cosa è successo ai Riva in quel viaggio? E come mai la scelta è ricaduta proprio sulla capitale tedesca?

Abbiamo fatto un viaggio per entrare più in empatia gli uni con gli altri e per girare il video. Mi ricordo un grandissimo freddo e una grande voglia di fare canzoni.

2) Il sound della band si muove tra synth, pop e canzone d’autore. Voi come lo definireste? Quali sono i cantanti preferiti e le ispirazioni dei Riva?

Io lo definirei semplicemente pop.
I riferimenti sono tantissimi, non solo musicali; prima che iniziassimo a lavorare a queste canzoni (e ad altre che abbiamo pronte) avevo passato un periodo in cui avevo letto tanto, soprattutto saggi, quelli mi hanno influenzato abbastanza.

3) Costiera e Lelio Morra sono solo due degli artisti che rappresentano quello che oserei chiamare il “Rinascimento musicale napoletano”. Guardate all’estero tra Flume, Disclosure e The Weeknd ma nella musica dei Riva ci sono degli artisti italiani attuali che vi influenzano?

Non so in che misura i nomi che ti faccio ci influenzano, ma ci sono parecchie cose che ascoltiamo made in Italy.
Personalmente mi piacciono Tha Supreme, Salmo, i Coma Cose; la semplicità di Carl Brave, la poetica di Giovanni Truppi; la penna di Pacifico, i Baustelle; ma anche Ghali.

Sono i primi che mi vengono in mente, ma seguo anche tante altre cose 🙂
Lelio Morra ha lavorato anche con Stefano per il suo ultimo disco, approfitto per salutarlo: ciao Lelio!

4) L’immagine che avete scelto per rappresentare l’EP “Buona Fortuna Così” è un biscotto della fortuna. Pensate di aprirne uno ora, qual è la frase che vorreste trovare al suo interno?

“Fra poco potrai riposare un po’”

5) Prendete il nome da uno dei calciatori più iconici del calcio italiano. Gigi Riva ha indossato la maglia del Cagliari per tutta la vita nonostante le offerte da grandi club italiani ed esteri ed è riuscito a vincere con l’Italia il primo (e finora unico) Europeo nel ’68. Se doveste scegliere un calciatore oggi in attività per ispirarvi le stesse sensazioni instillate da Riva chi sarebbe?

Bella domanda, sinceramente non lo so. Se mi avessi fatto la domanda 2 anni fa ti avrei detto Francesco Totti oppure Hamsik.

Posso dirti però che per noi napoletani veder giocare Lavezzi è stato veramente emozionante. Pensa che io vidi l’esordio in coppa Italia nel 2007 (Napoli – Pisa 3-1 con tripletta del Pocho).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.