Il magnetismo animale di Sinead O’Connor

Sinead O'Connor dal vivo all'Hiroshima Mon Amour di Torino - 19 gennaio 2020
Sinead O’Connor @ Hiroshima Mon Amour, Torino – 19 gennaio 2020

Shuhada’ Davitt è il nome che dal 2018 Sinéad Marie Bernadette O’Connor ha adottato in seguito alla sua conversione all’Islam e si staglia dinanzi al suo ritorno in Italia, sul palco dell’Hiroshima Mon Amour di Torino.

Come un monito, la nuova firma della cantante rimane fissa per tutta la durata del concerto che, seppur di durata poco superiore ai 70 minuti, ripercorre con magistrale intensità la discografia dell’artista dublinese coperta dal suo chador.

“Queen Of Denmark” è la cover scelta come intro per far scaldare le corde di Sinead che è tornata in tour dopo qualche anno di assenza per celebrare i suoi 30 (e più) anni di carriera e subito riprende il discorso da dove lo aveva lasciato con “Take Me To Church”, estratto dall’ultimo, finora, disco in studio (“I’m Not Bossy, I’m The Boss”) del 2014.

Sinead O'Connor concerto recensione 19 gennaio 2020 Torino

Il breve viaggio della cantante – gioiosa e ancora abbastanza agile nei suoi brevi accenni di ballo – è una sorta di avvisaglia a tutto il pubblico per informarli che ora, con i dovuti spergiuri, il sorriso è tornato sulle labbra di Sinead/Shuhada’ e le nebbie di suicidio e malattie psichiche si sono diradate.
L’elogio vocale è celebrato con due intense versioni a cappella di “I Am Stretched On Your Grave” e “In This Heart”, con uno dei momenti di apice dato da “Thank You For Hearing Me”, volto a ringraziare il pubblico ancora una volta a lei fedele.

Così la O’Connor torna ai fasti degli anni ’90, il cui culmine, nemmeno a farlo apposta, è proprio la bistrattata canzone scritta da Prince che qualche tempo fa aveva affermato di non voler più intonare. “Nothing Compares 2 U” rimane, ad oggi, una delle canzoni capolavoro della storia della musica grazie all’intensità vocale e alla invisibile ma potentissima aura di Sinead O’Connor.

SCALETTA

  1. Queen of Denmark (John Grant cover)
  2. Take Me to Church
  3. 4th and Vine
  4. Reason with Me
  5. The Wolf Is Getting Married
  6. Jealous
  7. I Am Stretched on Your Grave (a capella)
  8. In This Heart (a capella)
  9. Black Boys on Mopeds
  10. Harbour
  11. Thank You for Hearing Me
  12. The Last Day of Our Acquaintance
  13. The Emperor’s New Clothes
  14. Nothing Compares 2 U (Prince cover)
  15. Hold Back the Night
  16. Milestones
  17. Back Where You Belong

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.