Nada, testimonianza di vita nel doppio album “Materiale Domestico”

Nada alla Giornata Mondiale del Rifugiato a Villa Ada
Nada – Foto di Claudia Pajewski

Dopo la pubblicazione a gennaio 2019 di “È un momento difficile, tesoro” per Woodworm, Nada apre i suoi archivi musicali e regala al pubblico il doppio disco “Materiale Domestico”, un magnifico documento narrativo.

24 brani – di cui 4 inediti – degli ultimi 33 anni di vita artistica della Signora Malanima, dal periodo tra il 1986 e il 2019.

Ascolta “Materiale Domestico” di Nada.

Le parole di Nada su “Materiale Domestico”:

“Quelli che ho scelto, tra i tanti che mi sono capitati tra le mani, sono ‘provini’ nati dalla cucina alla sala, a volte in corridoio, e che vogliono essere solo una sincera testimonianza del mestiere che faccio. Dalla ricerca iniziale quando l’idea è ancora nell’aria, fino al miracolo della sua cattura, il mio Materiale domestico vuole documentare proprio il risultato dell’unione di suoni e parole nel momento in cui vengono fissati su un aggeggio fisico. Alcune di queste canzoni sono rimaste strutturalmente pressoché uguali mentre altre hanno stesure, parole, parti di melodia e accordi differenti da quelli poi andati a finire su un disco. Altre non le ho mai registrate su disco perché non mi sembravano adatte a quel progetto, o a quel momento.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.