Fran e i Pensieri Molesti cantano le diversità nel nuovo album “Anomalia”

Fran e i Pensieri Molesti cantano le diversità di genere nel nuovo album "Anomalia"

La band torinese Fran e i Pensieri Molesti torna oggi con il nuovo disco “Anomalia” – contenente i due singoli “Mania” e “Verderame” – e sarà presentato dal vivo venerdì 20 dicembre all’Hiroshima Mon Amour di Torino.

“Anomalia” è un viaggio ai bordi della società, tra chi è rimasto fuori, tra le malattie mentali e l’anticonformismo che la band descrive così:

“Anomalia ci ha permesso di scavare a fondo in noi stessi, nel mondo che ci circonda. Anomalia fa luce sul diverso, su quello di cui non si parla mai perché non è simile a noi, perché non ci rappresenta. Ed è proprio nella diversità che si trova una delle più grandi forme d’amore: l’umanità. Essere particolari, apparire “sbagliati”, difettosi, agli occhi degli altri, ma essere uguali, umani. Ha portato alla luce ciò che c’è di bello, l’unicità, ma anche gli errori, le discrepanze, i problemi.”

copertina "Anomalia" album Fran e i Pensieri Molesti

Francesca, Lorenzo, Jacopo e Roberto passano da brani difficili come “Legàmi” e “Crepa” – dalla violenza fisica alla possessività intellettuale fino a quelle persone che ci rubano dei momenti di vita essenziali – al romanticismo e solitudine di “La Luna Su Torino” fino alle immaginazioni in “Phil” e alla casualità sentimentale di “Verderame”.

Prostitute (“Lucciole”), pazze (“Marta”) per una continua rivincita dei fragili e dei derisi (“Anemone”) fino ad esperienze passate (“Mania”) in cui l’ansia tocca e rovina le relazioni con gli altri.

Manie, ansie, destini ineluttabili e violenze di genere, tutto questo è il decalogo dei Fran e i Pensieri Molesti che gira attorno alla diversità e alle sue mille sfaccettature.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.