Filo Vals: chi è l’autore di “Occasionale”

Filo Vals è l'autore del singolo e video di successo "Occasionale"

Filo Vals è uno degli artisti rivelazione dell’anno. Con il video del suo brano “Occasionale” ha superato le 137mila views su Youtube riuscendo ad accaparrarsi l’attenzione del pubblico grazie ai camei di personaggi noti come Fabio Grosso, Vittorio Sgarbi, Edoardo Ferrario e Bruno Barieri.

Filippo Valsecchi (figlio del noto produttore Pietro Valsecchi) nasce a Roma nel 1996 ma vive a Londra. Filo Vals coltiva nella Capitale sin da bambino una profonda e poliedrica sensibilità artistica grazie a Bob Dylan e a giganti della musica come Lucio Dalla, Bob Marley e Rolling Stones.

Filo Vals è l'autore del singolo "Occasionale": nel video ci sono Fabio Grosso, Vittorio Sgarbi, Edoardo Ferrario

Strumentalmente comincia a suonare la chitarra a 6 anni e poco tempo dopo il pianoforte. Appena maggiorenne, si trasferisce nel Regno Unito e studia Economia con Filosofia e Politica presso la Exeter University. In Inghilterra arricchisce le sue ambizioni creative che si concretizzano in “Mr. World”, suo primo singolo: un ibrido indie-rock e reggae.

Il brano è subito apprezzato in tutte le piattaforme social, godendo di una fan-base virale, tanto che l’attore e produttore cinematografico Beppe Fiorello lo usa nella colonna sonora del suo film “Chi M’ha Visto”, uscito nell’ottobre 2017.

La prima emittente radiofonica ad invitarlo è oltremanica. BBC Radio lo invita a suonare “Mr. World” per il programma “Introducing in Devon” mentre in Italia viene poi invitato da Rosario Fiorello ad Edicola Fiore. Il pezzo diventa jingle della nuova Ford Fiesta e il video del brano raggiunge in poche settimane 600.000 visualizzazioni.

Da allora pubblica altri tre singoli, “Just Guessin'”, “Dance” e “Prima del Caffè”, prodotti da Dani Castelar (Paolo Nutini). I brani finiscono in Classifica Viral Spotify in Italia, Austria e Polonia e in Classifica Itunes in Spagna.

Filo suona in prestigiosi locali europei come il Troubadour di Londra e l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Firma la regia di tutti i suoi video e fonda la sua etichetta, Papaya Records.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.