Pete Shelley (Buzzcocks) è morto a 63 anni

Pete Shelley dei Buzzcocks è morto a 63 anni per un attacco di cuore

Peter McNeish, in arte Pete Shelley, fondatore della band punk Buzzcocks è morto giovedì 6 dicembre all’età di 63 anni a casa sua in Estonia a causa di un sospetto attacco di cuore.

Pete Shelley e Howard Devoto fondarono insieme i Buzzcocks a Bolton, in Inghilterra, e debuttarono dal vivo nel 1976 in apertura ai Sex Pistols. Nel 1977 uscì il primo EP “Spiral Scratch” e pubblicarono in totale 9 album di cui l’ultimo è “The Way” del 2014.
I più grandi successi della band sono “Ever Fallen In Love (With Someone You Shouldn’t’ve)?”, usata in diverse colonne sonore del cinema e serie tv, e “Why Can’t I Touch It?”. Shelley pubblicò anche diversi album da solista.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.