THEGIORNALISTI: la recensione di “Love” (2018)

NOME

Thegiornalisti

GENERE

Pop/Synth-Pop

ESORDIO

Vol. 1 (2011)

ULTIMO ALBUM

Love (2018)

COPERTINA

Thegiornalisti cover copertina nuovo album

ELENCO CANZONI

Overture
Zero Stare Sereno
New York
Una casa al mare
Controllo
Love
Milano Roma
L’ultimo giorno della Terra
Questa nostra stupida canzone d’amore
Felicità puttana
Dr. House

VIDEO/SINGOLI DALL’ALBUM

PUNTO DI VISTA

Finalmente è uscito uno dei dischi più attesi dell’anno, dopo una massiccia campagna pubblicitaria che ha avvolto tutta Italia, in particolare la città di Milano, invasa dai Navigli fino a Corso Garibaldi del faccione di Tommaso Paradiso, ormai uno dei più grandi influencer dei nostri tempi, che annunciava l’arrivo del nuovo disco “Love”.
Perché Love? Perché nasce tutto dal cuore e tutto ritorna nel cuore!
Perché i Thegiornalisti sono il cuore di Tommaso Paradiso e senza di lui la band non avrebbe ragione d’essere. Perché i testi sono scritti con il cuore. Perché il cuore di Tommy è nella sabbia, nel mare e nelle grandi città come Roma e Milano, su quel treno Italo che prende almeno una volta a settimana per ragioni promozionali, ospitate a “Quelli Che Il Calcio” e, ogni tanto, viaggi di piacere.

I Thegiornalisti di Tommaso Paradiso sono tornati con il nuovo e quinto album
I Thegiornalisti si tolgono un po’ di dosso quel grande alone anni ’80 che ha contraddistinto gli ultimi due lavori “Fuoricampo”, capolavoro del 2014 che ha rivoluzionato la musica indie italiana, e il successivo “Completamente Sold Out”, che li ha portati di fronte al grande pubblico prima al Primo Maggio in Piazza San Giovanni e poi nei palazzetti, e assumono la forma che hanno sempre ricercato e dimostrato di meritare: l’incarnazione della musica italiana del momento.
Tommaso Paradiso ha iniziato la sua milanesizzazione nel 2017 con “Riccione” e la trasformazione si è (quasi) definitivamente completata con “Love”. Sembrano lontane le romanzate sulla romanità“lo yin e lo yang, il karate, lo yoga, il karma ma tanto io sono romano” come cantava nel 2014 in “Insonnia”ora ci sono le siga, lo sbattimento, il Monumentale.
Roma non muore e rimane sotto traccia, data a volte quasi per scontata, come il “cacio con le pere” (“Controllo”) ma Milano è ben presente (“Milano Roma”, “L’Ultimo Giorno Della Terra”).

Thegiornalisti, parte il 21 settembre l'Instore Tour per presentare il nuovo album
I 573 chilometri che dividono Roma da Milano sono colmati dai testi di Tommaso Paradiso e dalle musiche dei Thegiornalisti che passano per Fiumicino e per la ben più lontana New York per raccontare al meglio il loro anno di gloria.
“Love” è il disco milanese di una band romana nata dal basso che ha capito le proprie potenzialità e le ha sapute sfruttare al meglio, rimanendo genuina nel midollo.
Ma quanto è puttana questa felicità?!

VOTO: 8

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.